Il 2019 del Bologna è stato l'anno dell'Orso

Scritto da  Dic 31, 2019

Tra poche ore si chiuderà il 2019, ed abbiamo pensato di chiudere l’anno con un bilancio de “i più...” del Bologna. Ecco quindi la lista dei giocatori che hanno ottenuto più presenze, ma anche più gialli, insomma, una breve lista generale per salutare questo 2019 che, come vedremo alla fine, potremmo definire l’anno dell’Orso.

LO STACANOVISTA
La palma dello Stacanovista se l’aggiudicano alla pari Lucas Skorupski e Riccardo Orsolini. Il portiere e l’attaccante sono stati presenti in campo ben 37 volte. Sul minutaggio però, ovviamente vince Skorupski in quanto Orsolini è entrato o è stato sostituito più volte del portiere polacco, che quindi è stato il giocatore con più minutaggio tra Gennaio e Dicembre.

IL BOMBER
Il giocatore ad avere segnato di più in questo 2019 con la maglia rossoblù, è stato Riccardo Orsolini. L’esterno ha totalizzato 11 reti nell’anno solare, mentre nessuno dei suoi compagni è arrivato in doppia cifra. In seconda posizione si piazza l’inossidabile Rodrigo Palacio, con 8 reti.

L’ASSISTMAN
E’ stato Nicola Sansone l’uomo che ha fornito più assist, mandando in rete per 9 volte i propri compagni, con un passaggio “solo” da spingere in porta. In seconda posizione, neppure a dirlo, si piazza Riccardo Orsolini, con 8 assist.

IL SIGNORE IN GIALLO
Parliamo anche di lati meno positivi, e vediamo chi ha preso il maggior numero di gialli. Sono tre i giocatori che si contendono la prima posizione: Sansone, Soriano e Danilo. Tutti e tre si sono visti sventolare il cartellino giallo per ben 8 volte, e tutti e tre, sono anche stati espulsi per doppia ammonizione.

IL PIU’ ESPULSO
Fortunatamente il 2019 non ha visto un giocatore espulso più di una volta tra le fila del Bologna. Purtroppo però sono stati ben 7 i rossoblù a vedersi sventolare un cartellino rosso in questo anno solare. Oltre alle doppie ammonizioni di Danilo, Soriano e Sansone, la medesima situazione ha coinvolto anche Lyanco. Rosso diretto invece per tre giocatori, che quindi si contendono questo poco pregevole titolo: Mitchell Dijks, Federico Mattiello e Gary Medel. Il cileno vince virtualmente questa onorificenza visto che a Lecce è stato graziato dall’arbitro sulla reazione contro Tachtsidis.

2019 - L’ANNO DELL’ORSO
In ultima analisi quindi, come dicevamo in apertura, il 2019 sarà ricordato come l’anno dell’Orso, intenso ovviamente come l’anno di Orsolini. L’attaccante ascolano ha continuato il percorso di crescita in rossoblù iniziato l’anno scorso diventando sempre più importante per la formazione di Mihajlovic. Undici reti, otto assist e 37 presenze, lo rendono probabilmente l'uomo più importante del 2019 bolognese.
Ma non finisce qui. A quanto fatto in rossoblù, si deve aggiungere che Orsolini ha anche fatto il suo esordio nella Nazionale di Roberto Mancini. Sebbene la partita non fosse delle più difficili (Italia-Armenia 9-1), Riccardo ha fornito un’ottima prestazione, procurando un rigore, fornendo un assist, e segnando il primo gol con la nazionale maggiore... un esordio importante, in un anno che lo ha visto protagonista.

Ultima modifica il Martedì, 31 Dicembre 2019 17:43
Simone Zanetti

Simone Zanetti, parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu e web-master del sito.
Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.