Bologna – Fiorentina: le parole di Emilio de Leo nel post partita

Scritto da  Gen 06, 2020

Emilio de Leo, collaboratore tattico di Sinisa Mihajlovic, ha commentato così il match contro la Fiorentina: “Perdere oggi sarebbe stata una vera beffa, fino alla fine i ragazzi volevano andarsi a prendere quanto meritato, credendo anche nell’ultimo pallone, e ne siamo felici. Siamo in crescita, sia tecnica che di fiducia, vogliamo fare ancora meglio ogni domenica; anche dalla partita di oggi scaturiscono aspetti su cui lavorare e lo faremo, in vista di una trasferta difficile come quella di Torino. Ad esempio, i 13 corner a favore battuti oggi andavano sfruttati meglio: però va detto che l’ultima palla inattiva ha deciso il risultato, quindi va bene così. Loro hanno fatto una scelta tattica chiara ovvero rimanere bassi e ripartire; quando gli spazi sono chiusi si fa fatica. Però i numeri dicono che abbiamo dominato pur essendo poco efficaci e lucidi nelle scelte. Poi il fattore positivo resta averci creduto fino alla fine. Erano molto compatti in fase difensiva. Noi eravamo troppo lontani dall'area di rigore e poi ci siamo trovati con pochi giocatori che arrivavano a rimorchio. Noi preferiamo che si cerchi la conclusione verso la porta, poi Orso ci ha messo il suo talento. E’ uscito Poli e non Medel per Santander perché Gary era ammonito ma ci serviva un giocatore più difensivo con la squadra più sbilanciata. Sinisa ha esultato molto al gol, è vero, sono le profezie del mister. Era certo che avrebbe segnato, voleva scommettere ma visto che di solito vince non ho accettato. Abbiamo subito molti gol dalla distanza in questo campionato, volte capita che lasciamo spazi tra le linee e sulle seconde palle non siamo lesti ad intervenire. Su quello stiamo lavorando perché dobbiamo difendere meglio. Non è vero che i ragazzi avevano meno energie, non abbiamo parametri oggettivi per parlare di questo. Sicuramente abbiamo speso per le caratteristiche della Fiorentina e per il tipo di partita che hanno fatto. Gli innesti di mercato? Sicuramente Dominguez può darci una mano per quello che ha fatto vedere nei primi allenamenti e potrà giocare in varie posizioni.”