foto Calciotoday foto Calciotoday

Il Bologna spreca e il Toro vince 1 a 0

Scritto da  Gen 12, 2020

 

 

TORINO - Il Bologna costruisce ma spreca oltre il consentito e un Torino dimesso e stanco ne approfitta. Allo stadio Grande Torino è 1 a 0 per i padroni di casa.

Mihajlovic (lungamente applaudito dal pubblico granata) schiera Schouten al posto dell’infortunato Medel a fare compagnia a Poli sulla mediana mentre è Mbaye che prende la competenza sulla fascia sinistra. Tra i granata, spicca il nome dell’ex ancora amato Verdi.

È il Bologna a farsi vedere per primo, in azione pericolosa. Al 7’ Schouten riceve un pallone fuori dall’area in conseguenza di un corner; il suo tiro a giro è elegante ma trova pronto Sirigu che si distende e sventa il pericolo.

La risposta del Torino è comunque letale. Al 10’ la squadra granata si allunga in costruzione e penetra l’area con Belotti che serve al centro Berenguer: per lo spagnolo è comodo infilare Skorupski: 1 a 0 ma la gara appare da subito ben accesa e lontano dal fermarsi qui.

I rossoblù, infatti, già ci provano quattro minuti più tardi ma la bella cavalcata di Orsolini viene poi spenta da un attento Sirigu. 

Al quarto d’ora, il Toro pericoloso con Belotti che conquista un angolo da posizione defilata. La gara è vivissima.

La partita è ancora divertente ma il Bologna sembra sempre sulla corda e non molla un centimetro. Fino ad ora, però, la squadra di Mihajlovic non ha trovata la soluzione mortifera davanti alla porta avversaria.

Al 39’ Verdi sfiora il primo gol in granata proprio contro la sua ex: il tiro tuttavia scheggia il palo e la palla non entra.

Ribatte il Bologna pochi secondi più tardi ma ancora una volta e sebbene in affanno il Toro sventa.

Finisce così la prima frazione di gioco e, nonostante il risultato smentisca, il Bologna sembra comunque tonico ed equilibrato. La raffinare la chiusura di ciò che viene costruito.

Come nel primo tempo, anche nel secondo è il Bologna che si fa vedere per primo e dopo appena un minuto conquista un corner grazie a Soriano. Dalla bandierina, tuttavia, non scaturisce nulla.

Più vicino al gol, il Bologna ci va sessanta secondi più tardi. Il tiro a botta sicura di Poli, però, non incontra lo specchio e non impensierisce oltremodo la difesa del Toro.

In crescendo, i rossoblù si avvicinano ulteriormente al pareggio al 53’ ma anche in questa occasione la squadra di Mihajlovic non trova di centimetri il gol, colpendo con Danilo un palo in conseguenza di un corner.

Sembra una sceneggiatura ma, in questo crescendo, ha qualcosa di clamoroso quello che succede al 56’ quando Palacio di trova da solo all’altezza del calcio di rigore ma, anziché la porta, trova i cartelloni pubblicitari dietro di essa. I rossoblù meriterebbero il pareggio ma non è solo la sfortuna che danneggia i felsinei.

Ad esempio di ciò, ancora una volta, il Bologna si trova dentro l’area avversaria ma senza coglierne i benefici. Siamo al 58’.

Dopo un’ora di gioco è la volta di Sansone ma il suo tiro secco e di prima intenzione da fuori a area trova comunque preparato Sirigu che blocca a terra.

Mazzarri cambia gli ex rossoblù: fuori Verdi, dentro Laxalt al 61’.

Piove sul bagnato e il Bologna subisce l’ennesimo infortunio in difesa. È la volta di Bani che viene colpito a un ginocchio ed è costretto a uscire. La risposta di Mihajlovic alle avversità è quella del coraggio; al suo posto entra Skov Olsen e la difesa diventa a tre.

I granata si rivedono 8n attacco al 75’ ma il tiro di Belotti va alle stelle. Continua invece la pressione senza sosta del Bologna.

Esordio per la giovane speranza argentina Nico Dominguez: dieci minuti per lui per presentarsi al campionato italiano.

E lo fa magnificamente all’87’ quando offre un pallone filtrante magnifico a Palacio. Nello scambio tra argentini, tuttavia, è il più maturo a stupire ma a causa di un errore. E Sirigu sventa in uscita.

 

TORINO: Sirigu, Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Meité, Lukic, Ola Aina; Verdi (61’ Laxalt), Berenguer (80’ Edera); Belotti. All.: Walter Mazzarri

BOLOGNA: Skorupski, Tomiyasu, Bani (72’ Skov Olsen), Danilo, Mbaye; Poli (80’ Dominguez), Schouten; Orsolini (76’ Santander), Soriano, Sansone; Palacio. All.: Sinisa Mihajlovic 

Arbitro: Piccinini da Forlì (assistenti Prenna e Mondin; IV uomo Marini; Var Banti, assistente De Meo)

Reti: 10’ Berenguer (T)

 

Ammoniti: 4’ De Silvestri, 19’ Lukic, 58’ Sirigu , 82’ Nkoulou, 88’ Laxalt (T), 15’ Bani, 82’ Santander, 90’ + 4’ Sansone (B)

Ultima modifica il Domenica, 12 Gennaio 2020 17:27
Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.