foto Tuttosport foto Tuttosport

Equilibrio al Dall'Ara: 1 a 1 tra Bologna e Verona

Scritto da  Gen 19, 2020

BOLOGNA - Finisce in parità la gara del Dall’Ara tra Bologna e Verona. Al vantaggio rossoblù di Bani, risponde il bolognese Borini negli ultimi 10 minuti. Rossoblù in dieci per circa mezz’ora, dopo il secondo giallo all’autore del gol bolognese.

Mediana rinnovata per Mihajlovic che concede la titolarità a Nico Dominguez affiancandolo a Schouten. È invece Santander a esser posizionato al centro dell’attacco al posto di Palacio.

Sono i rossoblù a mettere pressione agli avversari già dai primi minuti, mettendo in mostra una buona manovra e un pressing molto alto. Efficace, sin qui, il giovane centrocampo.

Il Verona sembra comunque ben posizionato da Juric e risponde rallentando la costruzione del gioco, contrastando così le folate emiliane.

Dopo i primi venti minuti, nessuna delle due squadre sembra riuscire a trovare la porta avversaria. Ci pensa però Bani che arriva al suo terzo gol in campionato e, come un falco, arriva in tap-in, portando in vantaggio il Bologna al 20’. Al Dall’Ara, è 1 a 0 per i rossoblù.

Un minuto più tardi, ancora il Bologna in avanti ma la conclusione finale di Orsolini esce a lato della porta.

Al 25’, esce per infortunio Kumbulla, nel Verona; al suo posto Dawidowicz.

Il Bologna è asfissiante nella riconquista del pallone, raddoppiando e pressando da subito la difesa veronese.

Al primo vero pericolo subito, il Bologna quasi subisce il pareggio. Perfetto, però, l’intervento di Skorupski che, al 36’, sventa un colpo di testa in area di Amrabat. E poi blocca la botta da fuori di Faraoni.

Al 38’ azione in solitaria di Sansone che dribbla tre giocatori in area ma il tiro viene sporcato e la sfera colpisce il palo senza impensierire Silvestri.

Un minuto più tardi, lo stesso Silvestri è però impegnato in un tuffo a terra per disinnescare una botta da fuori area.

L’ultima occasione del primo tempo ce l’ha il Verona ma il colpo di testa di Pessina finisce abbondantemente alto e la prima parte di partita si conclude senza ulteriori accenni di cronaca.

Inizia la seconda frazione e il Bologna si conquista un rigore al 47’ con conseguente espulsione di Dawidowicz. Ma è tutto fermo perché il Var toglie il rigore: non c’è alcun tocco di braccio del difensore, come invece era stato supposto all’inizio da Ayroldi.

Al 57’, incredibile acrobazia di Danilo che stoppa in area un colpo di testa a botta sicura di Di Carmine.

Un minuto passato dopo l’ora di gioco, entra in campo il bolognese Borini che va sostituire Veloso. Risponde Mihajlovic che fa esordire Barrow, alla sua prima al Dall’Ara con la casacca felsinea.

Seconda ammonizione per Bani che paga l’irruenza del contrasto e viene espulso da Ayroldi al 67’. Forse eccessivo il dazio pagato dal difensore rossoblù. Passano due minuti e Mihajlovic sostituisce Dominguez (buon esordio per l’argentino tra le mura amiche) con il centrale difensivo Paz.

Al 71’, Amrabat viene contrastato in area e il suo tiro pericoloso viene in realtà difeso dai rossoblù.

Parata fondamentale di Skorupski al 72’ che sventa sotto porta al 73’. Il portiere polacco si ripete, pochi secondi più tardi, con un doppio intervento che salva il risultato.

Ancora Skorupski protagonista al 76’: il tuffo sul palo alla sua sinistra, evita il gol di Borini da fuori area.

Negli ultimi dieci minuti, il Bologna cerca di coprirsi per poi ripartire in contropiede. Risponde Juric che fa entrare Pazzini per aumentare la pressione offensiva.

In attesa, però, che venga fatta la sostituzione, il Verona trova il gol del pareggio grazie a un gol di testa di Borini, assistito da un cross di Lazovic: 1 a 1 e torna in equilibrio il risultato. Ma, in dieci, sarà da faticare per i padroni di casa.

Ancora pericoloso il Verona all’83’ ma è ancora attento Skorupski che manda in angolo il cross.

Pazzini in campo al 90’; per lui e gli altri sei minuti di recupero concessi da Ayroldi.

È un continuo batti e ribatti, in questi istanti rimasti prima del triplice fischio è tutto è ancora in bilico. 

Al 94’ si alza di poco la botta di Borini da fuori area.

Ma non c’è più tempo per altro e tra Bologna e Verona finisce in parità per 1 a 1.

 

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Mbaye; Dominguez (69’ Paz), Schouten (69’ Poli); Orsolini, Soriano, Sansone (63’ Barrow); Santander. Allenatore: Mihajlovic

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrhamani, Gunter, Kumbulla (25’ Dawidowicz); Faraoni, Amrabat, Veloso (61’ Borini), Lazovic; Pessina, Zaccagni; Di Carmine (90’ Pazzini). Allenatore: Juric

Arbitro: Ayroldi di Molfetta (assistenti Del Giovane e Tolfo; IV uomo Mariani; Var Mazzoleni, assistente Di Paolo)

Reti: 20’ Bani (B), 81’ Borini (V)

Ammoniti: 14’ Amrabat, 25’ Zaccagni (V), 27’ Sansone, 34’  e 67’ Bani, 55’ Schouten, 75’ Mbaye, 90’ Poli (B)

 

Espulsi: 67’ Bani (B) per doppia ammonizione

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.