Datasport, Thomas Manfredini Datasport, Thomas Manfredini

Intervista esclusiva a Manfredini: "Domani sarà un derby combattuto. Penso che Barrow..."

Scritto da  Gen 24, 2020

Domani pomeriggio è in programma, in casa ferrarese, l'attesissimo derby tra Spal e Bologna: una partita fondamentale da entrambe le parti. Da un lato c'è la Spal che, dopo la clamorosa vittoria esterna in casa dell'Atalanta, cerca ulteriori punti preziosi per allontanarsi sempre di più dalla zona rossa della classifica; dall'altra parte il Bologna, voglioso di riscatto dopo il pareggio amaro in casa contro l'Hellas. Per fare il punto su questo grande match abbiamo sentito in esclusiva Thomas Manfredini, che ha vestito le maglie sia degli estensi che dei felsinei

Ciao Thomas, innanzitutto cosa ti aspetti da questo derby?

"Questi derby sono sempre un pò particolari, soprattutto perchè è una gara sentita molto da entrambe le tifoserie. Credo che sarà una partita molto combattuta su tutti i fronti: penso che la Spal rischierà qualcosa di più rispetto al Bologna, questo perchè hanno assolutamente bisogno di fare punti".

Il nuovo attaccante del Bologna è Barrow: credi possa fare già la differenza?

"Sicuramente è un giocatore con enormi potenzialità: all'Atalanta, anche a causa della grande abbondanza in attacco, non ha avuto molto spazio. Ora bisogna dargli solamente il tempo di crescere e maturare, ma sono sicuro che farà bene in Emilia".

L'altro acquisto invernale è Dominguez, come lo hai visto in queste prime due partite in Serie A?

"Qui si deve fare lo stesso discorso che abbiamo fatto con Barrow: è un ragazzo molto giovane che deve cercare di adattarsi il prima possibile, anche perchè viene da un campionato minore rispetto a quello italiano. Sinisa sarà fondamentale, perchè con i giovani ci sa davvero fare".

Come giudichi il Bologna attuale?

"Mihajlovic è riuscito a dare al proprio gruppo un'identità forte, la sua è una squadra con molto carattere che se la gioca con tutti. L'unico problema è che concretizza poco: se riuscisse a segnare di più penso che possa avere anche una buona continuità di risultati".

Cosa manca alla squadra per il cosiddetto "salto di qualità"?

"Secondo me manca appunto quel giocatore in grado di finalizzare le tante occasioni che i rossoblù creano. A Mihajlovic serve un attaccante in grado di fare 10-15 goal a partita; ora hanno preso Barrow appunto, speriamo possa essere lui l'attaccante che tanto serve alla squadra".

Il campionato della Spal invece?

"La squadra di Semplici purtroppo fino ad ora ha sbagliato tutti gli scontri diretti, e questo sicuramente ha penalizzato il suo cammino in campionato. La vittoria di Bergamo è un bel segnale, c'è tempo per rimediare ad una prima parte di stagione negativa ma, per rilanciarsi in classifica, devono necessariamente fare punti domani".

Che significato potrebbe aver avuto la vittoria di Bergamo?

"Avrà avuto significato se, nelle prossime partite, continueranno a far punti; altrimenti si annullerà la grande prestazione offerta dalla squadra lunedì sera".

Per chi tiferai sabato?

"Da buon ferrarese tiferò Spal, ma attenzione perchè il Bologna è una gran bella squadra. Sarà una partita difficile, vedremo come andrà a finire".

Grazie per la disponibilità Thomas.

"Grazie a te, un abbraccio".

 

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.