Il Bologna cresce: 3 a 1 a Ferrara

Scritto da  Gen 25, 2020

FERRARA - Il Bologna parte in svantaggio ma poi ribalta l’incontro e si aggiudica il derby contro la Spal: un autogol di Vicari, poi Barrow e Poli rispondono al rigore di Petagna.

Il Bologna parte con Nehuen Paz a far coppia con Danilo al centro della difesa mentre la Spal presenta l’ex Di Francesco come titolare.

La prima azione degna di nota è della Spal con Missiroli che, al 7’, prova il tiro da fuori. La palla viene deviata dalla difesa rossoblù ma la terna arbitrale non se ne accorge.

AL 15’ è il Bologna a farsi vedere ma il tiro si Sorianoi viene ben bloccato da Berisha.

Al 21’ Fabbri viene richiamato dal Var per un’azione precedente in area dove Paz contrasta Di Francesco. Per l’arbtro è rigore e Petagna va sul dischetto e spiazza Skorupski. 1 a 0 per la Spal e anche ammonizione per Paz.

Passa appena un minuto e il Bologna riporta subito in equilibrio la partita: il cross rasoterra in area è di Soriano ma è necessaria la deviazione di Vicari per vedere il pallone in rete. 1 a 1 e tutto torna in parità.

La partita è brillante e al 27’ c’è di nuovo il Var protagonista. Il contropiede di Santander è letale ma l’uscita di Berisha è corretta e il Bologna ottiene solo un calcio d’angolo (anche se Fabbri, in un primo momento, aveva decretato il calcio di rigore).

Alla mezz’ora ci prova Petagna da fuori area ma il pallone esce a lato del palo sinistro difeso da Skorupski.

A due minuti dalla fine del primo tempo c’è un parapiglia in area ma nessuno della Spal riesce ad avvalersene, così come qualche minuto prima era accaduto a parti inverse.

Finisce comunque un primo tempo divertente che ha visto le due squadre contendersi un sostanziale equilibrio.

Inizia la seconda frazione e dopo sette minuti il Bologna ha un’occasione incredibile: Soriano ruba un pallone a Bonifazi e si invola da solo contro Berisha. Il portiere spallino, tuttavia, è bravo a rimanere in piedi e sventa la clamorosa occasione spedendo sul fondo. Dal corner, svetta Paz in area e manca di pochi millimetri la segnatura di testa. Partita che si riaccende subito dopo il quarto d’ora di sosta obbligata.

AL 58’ Mihajlovic cambia Santander con Barrow. Passa un minuto e il neo attaccante rossoblù regala uno splendido gol, dopo un controllo in area e tiro all’incrocio sul palo opposto. 1 a 2 (con inchino alla curva) e ancora mezz’ora da giocare.

È un bel Bologna che non trova sosta. Tanto che appena quattro minuti trova perfino la terza rete. Questa volta è Poli che in scivolata infila in porta il perfetto assist di Soriano. 1 a 3 e la squadra di Mihajlovic allunga su quella di Semplici.

Circa sessanta secondi dopo la Spal prova a replicare ma la difesa rossoblù contiene l’azione di Di Francesco.

Al 65’ il Bologna si trova per due volte al tiro in area avversaria ma sia Orsolini sia Barrow vengono contrastati con efficacia e non riescono a trovare lo specchio della porta.

Grande intervento di Skorupski al 66’ che para in tuffo una punizione dal limite battuta da Di Francesco.

Manda invece altissimo sopra la traversa Paz, lasciato solo in area al 76’-

All’84’, altro doppio intervento spettacolare di Berisha che prima salva su un tiro da fuori e poi evita il tap-in a Skov Olsen che aveva raggiunto il rimpallo.

Blocca Skorupski a terra una botta da fuori di Vicari, all’86’. I rossoblù (oggi in verde) non sembrano comunque preoccupati dalla folate degli spallini.

Nel terzo minuto di recupero, la Spal guadagna un angolo in conseguenza a un tiro di Dabo deviato dalla difesa. Dalla bandierina non nasce nulla di interessante e Fabbri decreta la fine della gara.

Con una partita in più, il Bologna i tre punti per raggiungere temporaneamente il Torino al nono posto. Rimane fortemente inguaiata la Spal nei bassifondi della classifica.

 

SPAL (3-5-2): Berisha, Cionek (46’ Bonifazi), Vicari, Igor; Strefezza, Dabo, Missiroli, Valoti (73’ Paloschi), Reca; Di Francesco (80’ Floccari); Petagna. ALL: Semplici

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupiski; Tomiyasu, Danilo, Paz, Mbaye; Schouten, Poli (81’ Svanberg); Orsolini (70’ Skov Olsen), Soriano, Palacio; Santander (58’ Barrow). ALL: Mihajlovic

Arbitro: Fabbri di Ravenna (assistenti Costanzo e Valeriani ; IV uomo Pairetto; Var Massa, assistente Vivenzi.

Reti: 22’ Petagna (r.) (S), 23’ Vicari (aut.), 59’ Barrow, 63’ Poli (B)

 

Ammoniti: 11’ Cionek. 13’ Valoti, 34’ Petagna (S), 22’ Paz, 67’ Orsolini, 89’ Tomiyasu (B)

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.