Bologna – Brescia: le parole di Emilio de Leo nel post partita

Scritto da  Feb 01, 2020

Emilio de Leo, collaboratore tattico di Sinisa Mihajlovic, ha commentato così il match contro il Brescia nella conferenza stampa post partita: “Al di là della vittoria, oggi secondo me abbiamo raggiunto uno step in più. Quando la partita si è complicata abbiamo continuato a credere nel nostro gioco e nella possibilità di portare la gara a casa. Vedo che non c'è scoramento, non andiamo in confusione, continuiamo a fare la nostra partita senza rammaricarci degli errori. Il Brescia è passato al 3-5-2 nel secondo tempo dopo che noi avevamo fatto molto bene nel primo tempo. Ci hanno chiuso di più gli esterni e hanno fatto una buona densità di gioco. Nel finale siamo andati 3-4-2-1, più o meno; ovviamente abbiamo rischiato con Skov Olsen e Barrow a tutta fascia. Schouten? Siamo molto soddisfatti di lui. Oltre a mettere qualità e semplicità, sta lavorando bene anche in fase difensiva. Sta limando anche alcuni aspetti nel gioco aereo. Sapremo di più sulle condizioni di Sansone domani: è un problema al flessore ma di più non sappiamo. Bani? Ha qualità sulle palle ferme che riusciamo a sfruttare bene. A me fa piacere sempre pensare che abbiamo tanti giocatori che vanno in gol, è una soddisfazione perché tutti danno il loro contributo. Cosa cambia con Barrow? Ci sono caratteristiche diverse tra i nostri giocatori e noi cerchiamo di sfruttarle al meglio. Musa è più offensivo di Sansone però l'obiettivo nostro è di arricchire le conoscenze di Barrow in entrambe le fasi. Non abbiamo problemi nell'inserire un giocatore invece di un altro. La nostra forza è quella di non aver mai indicato degli alibi particolari al gruppo. Ci sono Svanberg e Dominguez che possono sostituire Poli. Ad ogni modo, dobbiamo dare continuità a quello che stiamo facendo, possiamo migliorare ancora. Crediamo che abbiamo ancora margini di miglioramento, il gruppo ha fiducia, l'ambiente ci aiuta tanto. Sinisa ha continuato a responsabilizzare i ragazzi. Nel corso della partita ha chiesto di continuare con il piano gara visto che stavamo facendo bene, ha cercato di rasserenare il gruppo.”

 

Emilio de Leo a Sky: “Associamo i principi tecnico-tattici a quelli morali. Il gruppo è stato temprato a livello morale, sono arrivati grandi professionisti. Questo permette di raggiungere  qualsiasi risultato. Io dico semplicemente che nei momenti di difficoltà non ci siamo snaturati, stiamo giocando con tanti giocatori offensivi. Volevamo dare l'impronta di una squadra che gioca di qualità, una squadra che deve essere temuta. Abbiamo dei principi di gioco che ci consentono di creare tanto, questo va dato atto ai ragazzi e al lavoro svolto. Tutti arrivano al gol, ognuno mette il suo contributo alla fase realizzativa. Panchina d'oro? Io credo che il nostro mister, oltre al punto di visto simbolico, merita il premio per il cambio dato alla squadra.”