Rodrigo Palacio Rodrigo Palacio Fonte: Alessandro Sgarzi

Il Resto del Carlino - 38 anni e non sentirli

Scritto da  Feb 05, 2020

Oggi, 5 febbraio, l'attaccante rossoblù Rodrigo Palacio compie 38 anni. L'età in campo, tuttavia, non si fa sentire minimamente. Al contrario, sembra che sia proprio lui il giocatore che riesce a dare quella spinta e quella carica, che a volte manca, ai suoi compagni di squadra. Questi ultimi non lo apprezzano solo per il suo valore in campo ma anche e soprattutto per la sua umanità. Come riportato nell'edizione odierna de Il Resto del Carlino da Massimo Vitali, pochi giorni fa il suo compagno di squadra Mitchell Dijks ha elogiato "El Trenza" valutandolo come una "persona eccezionale, con i piedi per terra, la quale va agli allenamenti in tuta e con la macchina d'azienda" (nonostante si potrebbe permettere macchine e vestiti di altro calibro). 

Dal 17 agosto 2017, grazie a Roberto Donadoni e alle sue trattative con l'Inter, Rodrigo Palacio veste la maglia rossoblù. Da questa data sono passati ben 902 giorni e innumerevoli presenze in campo da parte dell'argentino; una sola volta, nell'arco di due anni e mezzo, Rodrigo è rimasto in panchina per tutta la partita. Un numero del quale possono vantare pochissimi giocatori. 

Presenze, tutte più che meritate. In questa prima metà di stagione, infatti, giocando 21 partite su 22, ha segnato cinque volte ed è stato decisivo facendo tre assist. Impensabile, quindi, non convocarlo anche per le prossime partite, soprattutto perché Sinisa deve già fare a meno degli neo-infortunati Sansone e Santander. I festeggiamenti, di conseguenza, dovranno aspettare; ora serve la massima concentrazione per la partita di venerdì sera allo Stadio Olimpico.

Da quando esiste la serie A a girone unico, Rodrigo, con i suoi 38 anni, stabilisce il record di calciatore di movimento più longevo del Bologna. Lo precedono solo i portieri Antonioli, Pagliuca e Ferron. Rodrigo Palacio, con il compleanno di oggi, sovverte in classifica addirittura il grandissimo Carlo Reguzzoni, il quale nel 1946 disputò la sua ultima partita in maglia rossoblù due mesi prima di compiere i 38 anni. Un'altra curiosità: l'argentino non è l'unica stella del calcio che oggi festeggia il compleanno, lo stesso giorno sono nati anche Ronaldo (35), Neymar (28) e Tevez (36).

Ultima modifica il Mercoledì, 05 Febbraio 2020 13:09
Elena Pedevilla

Da sempre grande amante degli sport in tutte le sue forme; il cuore però, da buona altoatesina, batte soprattutto per lo sci e per la montagna. Appassionata inoltre di viaggi e lingue straniere.