Stampa questa pagina
Jerdy Schouten Jerdy Schouten immagini.quotidiano.it

il Resto del Carlino - Spazio ai nuovi acquisti

Scritto da  Feb 06, 2020

Come scritto da Marcello Giordano de “il Resto del Carlino”, il nuovo Bologna, ora più che mai, sta conquistando la possibilità di avere sempre più spazio. Da Schouten a Barrow, da Denswil a Tomiyasu, da Dominguez a Bani: complice l’emergenza, ma anche del merito, la maggior parte dei nuovi acquisti saranno dentro dal primo minuto in una gara non semplice. A Roma si disputerà una sfida molto importante, sia per i rossoblù, in odor di Europa, sia per i giallorossi che puntano per la Champions, ma reduce da una brutta sconfitta in casa Sassuolo e priva dei suoi giocatori Zaniolo e Pellegrini. 

L’espressione “prova di maturità” non piace ne a Mihajlovic, ne al suo staff tecnico, ma è proprio di essa che parla il DS Bigon, spiegando come il mister Sinisa abbia portato nell’ultimo anno “una sorta di rivoluzione culturale a Casteldebole, creando una squadra consapevole e matura nonostante l’eta giovane”. Età giovanissima nel caso di diversi protagonisti, ma quando c’è talento e voglia di mettersi in gioco l’età non ha valore e mister Sinisa, si sà, non ha paura di mettere in azione i propri ragazzi. 

I miglioramenti si vedono, soprattutto da quando è tornato ad allenare con continuità. Si fa vedere Orsolini, rinato dopo una prima parte tra alti e bassi, ma anche Schouten e Bani. Il ragazzo Olandese, classe ’97, è stato invisibile per tutta la prima parte di stagione, ma ora, quando scende in campo al posto dell’infortunato Medel, fa fuoco e fiamme. Sono bastati sei mesi per dimostrare di essere pronto a prendersi il Bologna. Incredibile anche Bani, acquistato per essere il terzo/quarto centrale in difesa, ora è titolare e per giunta anche goleador. Anche Denswil ha dimostrato il suo valore, che da centrale non ha convinto, ma in emergenze è stato riscoperto terzino e non sta tradendo. Chi anche non sta tradendo è Barrow: a Ferrara è bastato un minuto e mezzo per mostrare il valore dell’investimento fatto dal Bologna. Uomo partita anche in casa contro il Brescia, con il cross che ha portato a Bani fare il 2-1. 

A Roma avranno chance di giocare uno tra Dominguez e Svanberg: l’argentino, che già ha dimostrato di voler bruciare le tappe e di mostrarsi al panorama italiano, sembra essere il favorito al ballottaggio, ma chi rimarrà fuori avrà comunque possibilità di essere aggiunto a partita in corso. Anche Skov Olsen potrebbe trovare posto a Roma, poiché, oltre ad essere non disponibili Dijks, Poli e Medel, ci sono pure Sansone e Santander.
Le rotazioni si stringono e sempre più presenti sono le occasioni per i nuovi talenti, per dimostrare che “il futuro è adesso e non deve più attendere”.

Ultima modifica il Giovedì, 06 Febbraio 2020 08:37
Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.