Stampa questa pagina
La commemorazione avvenuta l'8 Febbraio 2020 La commemorazione avvenuta l'8 Febbraio 2020 Fonte immagine: www.bolognafc.it

Più Stadio - Un sorriso per Niccolò

Scritto da  Feb 09, 2020

Nell’articolo in uscita su Più Stadio, all’interno del Corriere dello Sport – Stadio a firma di Davide Centonze, si parla di come i cinquecento tifosi bolognesi che sono stati ieri a Casteldebole, non abbiano solamente accolto la squadra al proprio rientro, ma abbiano potuto anche commemorare un giovane rossoblù che rimane nei cuori di Bologna (e non solo) sebbene sia scomparso ormai 19 anni fa. Parliamo di Niccolò Galli.

Ieri infatti, nel centro tecnico che prende il suo nome e che ne custodisce un cippo alla memoria, si è svolta la consueta commemorazione per il giovane difensore rossoblù, perché ad accompagnare Don Luciano Luppi i genitori di Niccolò ed il Bologna (con giocatori e dirigenza presente), c’erano appunto oltre cinquecento tifosi, che hanno trasformato l’evento quasi in una festa, aumentando così la carica emotiva del momento.

Particolarmente significative le parole di Giovanni Galli, il padre di Niccolò: «Diciannove anni fa, tre giorni dopo l’incidente di Niccolò, c’era Bologna-Roma. Ci siamo presi una piccola rivincita, perché quel giorno non c’era la testa giusta per affrontare il match nel migliore dei modi».

Una giovane promessa che ha sempre vissuto nel mondo del calcio, come ha raccontato l’ex portiere a Centonze dopo la commemorazione, ricordando come spesso, ancora piccolissimo, se lo portava a Milanello quando ancora giocava e lo metteva dietro la porta perché era l’unico punto in cui non avrebbe preso pallonate.

Morto in seguito ad un incidente in motorino, il numero 27 reossoblù è costantemente nel pensiero di tutti i bolognesi. Un giovane calciatore che ha lasciato tutti troppo presto, tifosi, ex compagni, ma soprattutto genitori ed amici.

Ultima modifica il Domenica, 09 Febbraio 2020 08:09
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.