Riccardo Bigon Riccardo Bigon

Corriere di Bologna - Bologna FC, tra campo e stadio: uno sguardo rivolto al futuro

Scritto da  Feb 12, 2020

La paura per Musa Barrow e un infortunio-beffa, dopo la doppietta di venerdì sera a Roma, aleggiava sull’ambiente Bologna, tuttavia questa paura è stata spazzata via alla ripresa degli allenamenti già nella giornata di lunedì. Il gambiano non ha avuto conseguenze, e ha risentito dell’immediato dolore della botta. Solo tanto spavento dunque per lui. Assente dal campo ormai da due giorni, la cui botta alla coscia lo lascia in dubbio e in attesa di valutazione per i prossimi giorni.

Come riporta oggi sul Corriere di Bologna, Marco Vigarani, oltre ai due acciaccati ha svolto un programma personalizzato ma comunque sul campo anche Riccardo Orsolini, protagonista delle voci di mercato di mercato, sferzate dal DS Bigon in queste ore: “Non vogliamo venderlo. Con la Juventus abbiamo un grande rapporto, c’è grande sintonia e se ci sarà la possibilità di fare qualcosa insieme su questo tema saremo felici di parlarne. Se mai sarà sul mercato, sarà però una decisione del Bologna e del giocatore”.
Il DS ha poi ribadito la delusione per non essere riusciti a concludere l’acquisto di Ibanez e ha concluso facendo un po’ da pompiere sulle ambizioni europee del Bologna: “Siamo partiti con l’idea di migliorare il decimo posto della scorsa stagione”. Rinviando ogni discorso ambizioso alla primavera.

Nel frattempo, a coltivare il sogno europeo c’è il lavoro sul campo di Sinisa Mihajlovic, assente lunedì, ma già da ieri nuovamente sul ponte di comando. Discorso alla squadra per tenere altissima la tensione in vista del doppio impegno prossimo con Genoa e Udinese, gare da vincere per non vanificare le ultime tre vittorie consecutive.

Una progressione che non riguarda solo il campo, ma anche la società. Infatti ieri, come previsto nei tempi, il Bologna ha costituito la società che porterà avanti il restyling del Dall’Ara, la “Bologna Stadio spa”, che sarà guidata dal presidente Joey Saputo, dal vice presidente esecutivo Claudio Fenucci, il consigliere Joe Marsili e accoglierà altri due membri, ovvero il costruttore che si occuperà dei lavori, scelta per la quale le valutazioni sono in fase finale e un’altra società facente capo al chairman che si occuperà delle operazioni finanziare con la banca. Il costo complessivo dovrebbe essere intorno ai 100 milioni di euro.
Il Presidente Saputo incontrerà nel prossimo fine settimana a Palazzo D’Accursio il sindaco Merola, ma solo dopo la scelta del costruttore sarà presentato in progetto definitivo, per avviare l’iter burocratico che richiederà un massimo di 15 mesi.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.