Corriere di Bologna - Carlo Nervo : “Tanti giovani e qualche ingenuità ma gioca un calcio entusiasmante” Bologna fc

Corriere di Bologna - Carlo Nervo : “Tanti giovani e qualche ingenuità ma gioca un calcio entusiasmante”

Scritto da  Feb 17, 2020

Un passo falso che ci può stare. Carlo Nervo, dalle pagine del Corriere di Bologna, ci parla della partita di sabato scorso contro il Genoa ed in generale di come vede questo Bologna.

Secondo Carlo, la partita di sabato è stata condizionata dagli episodi, uno su tutti l’espulsione di Schouten (giusta secondo Carletto): <<un incidente di percorso ci sta e va accettato senza polemiche>>. Contro la Roma ha invece visto una squadra entusiasmante per chiunque ami il calcio: <<i ragazzi hanno dato l’impressione di essere continuamente pronti a creare qualche pericolo>>. La differenza tra Roma e Genoa può averla indubbiamente fatta il tipo di motivazioni delle due squadre, ma anche il tipo di squadra: <<quando hai giocatori che danno il meglio di se in velocità diventa poi difficile con le squadre che si arroccano in difesa; non avere un ariete in attacco in queste partite può essere uno svantaggio, ma in generale l’assenza di punti di riferimento è difficile da gestire per le difese avversarie>>.

Una squadra giovane ma di talento sarà sempre giustificata agli occhi di Carletto:  <<basti pensare all’entrata fatta da Schouten: a 23 anni si può commettere un errore del genere, fa parte del percorso di crescita e va perdonato>>, senza contare che l’olandese fino a quel momento era stato ancora una volta il migliore.

Senza girarci troppo intorno, questo Bologna è stato anche molto sfortunato dal punto di vista degli infortuni, fra tutti quest’ultimo di Soriano, un giocatore che sta dimostrando di essere determinante quando è in partita: <<gli infortuni sono una bella spina nel fianco per tutti, ma meno per questo Bologna. Voglio fare i complimenti a chi ha operato sul mercato, questa squadra è una delle poche che ha a disposizione delle riserve effettivamente del livello di chi sta in campo. Un applauso anche a Mihajlovic ed il suo staff che è riuscito ad integrare anche chi viene utilizzato meno>>. La nota più negativa di questo campionato è forse la porta che continua ad essere trafitta da un intero girone di campionato, ma per Nervo si tratta solo di statistica, quando il centrocampo aiuta così tanto l’attacco è giusto assumersi dei rischi. I tifosi rossoblù, dopo un paio di decenni, hanno legittimamente ricominciato a sognare l’Europa: <<e dopo la sconfitta di sabato scorso è giusto che continuino a sognare. Il Bologna deve provarci, le altre non stanno facendo meglio ed i tifosi è giusto che si godano la mentalità di questa squadra>>.

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.