Marco Belinelli con Danilo Gallinari Marco Belinelli con Danilo Gallinari fonte immagine: nbapassion.com

Corriere di Bologna - Basket, Belinelli azzera le distanze. Arriva la donazione per l'Ospedale Maggiore

Scritto da  Mar 18, 2020

 

 

Marco Belinelli e la sua Terra. Un legame indelebile e irriducibile. La testimonianza è arrivata ancora una volta ieri quando la guardia dei San Antonio Spurs si è reso protagonista di una donazione per aiutare la lotta al coronavirus.

Come riporta Luca Aquino stamane sul Corriere di Bologna, Belinelli, 33 anni, primo italiano a vincere il titolo NBA, ha deciso di versare una ingente somma di denaro per aiutare l’Ospedale Maggiore di Bologna, in questi giorni coinvolto in prima linea nella lotta contro il virus che sta rivoluzionando le vite degli italiani. Il cestista azzurro non ha fatto tutto da solo. Infatti, insieme a lui la donazione ha coinvolto anche il sindacato dei giocatori NBA, la NBPA.

Un gesto di cuore, un gesto d’amore che ha tramutato le parole del campione in fatti concreti. Belinelli infatti è stato sempre vicino all’Italia e al territorio che lo ha cresciuto. Originario di San Giovanni in Persiceto, ha voluto mandare un messaggio forte dagli States: «Da quando è scoppiata questa emergenza sono sempre stato in contatto con la mia famiglia e i miei amici in Italia. Mio padre è medico chirurgo e per tanti anni ha lavorato all’Ospedale Maggiore di Bologna e all’Ospedale di San Giovanni in Persiceto. So quanto il lavoro di tutti gli operatori sia oggi ancor più importante. Aiuto come posso da lontano, nella speranza di poter tornare a Bologna e ringraziare una a una le persone che oggi sono in prima linea. Non mi sono mai sentito così orgoglioso di essere italiano».

 Belinelli è stato fin dai primi giorni uno dei più attenti sostenitori della lotta al virus, e tra i primi nel USA a sensibilizzare e non sottovalutare l’emergenza che avrebbe potuto colpire potenzialmente anche l’NBA. E purtroppo così è stato. Dopo la positività al Covid-19 di Rudy Gobert, centro degli Utah Jazz, la massima lega cestistica americana ha sospeso tutte le sue attività da 6 giorni. I giocatori si sono già resi protagonisti di tanti gesti di solidarietà, come pagare gli stipendi di coloro che, lavorando dentro le arene della Lega, avrebbero perso mesi di stipendio.

Anche per l’NBA si tratta ora di rivedere il proprio il calendario, con l’ipotesi di una ripresa tra tre mesi, in piena estate. Insomma, anche per gli appassionati della palla a spicchi stelle e strisce saranno mesi duri. Mesi e settimane duri come quelle che sta passando l’Emilia-Romagna, così Chiara Gilbertoni, commissario straordinario per l’emergenza della USL di Bologna. ha voluto ringraziare proprio Belinelli per il suo gesto: «Ringrazio Marco Belinelli per la sua generosità che, è il caso di dirlo non conosce confini. Marco ha dato un simbolico “cinque” a tutti gli operatori sanitari che ormai da settimane stanno dando il massimo per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Testimonianze d’affetto e solidarietà come queste risollevano il morale e fanno guardare avanti per continuare tutti insieme a vincere questa sfida. Grazie di cuore».

Ultima modifica il Mercoledì, 18 Marzo 2020 08:27
Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.