Stampa questa pagina
JoeySaputo JoeySaputo 1000Cuorirossoblu

Bologna Fc - Saputo "garantisce" gli stipendi di Marzo

Scritto da  Mar 28, 2020

In uno dei momenti più bui dell'Europa Unità, lampi di solidarietà provengono, a macchia di leopardo, anche dal mondo del calcio: a Leeds, l'allenatore Bielsa e i suoi ragazzi hanno rinunciato all'ultima mensilità, con l'obbligo per il proprietario (l'italiano Radrizzani, proprietario di maggioranza della squadra del Leeds United che gioca nell'impianto di Elland Road, e fondatore di Eleven Sport, piattaforma media con contenuti televisivi  inerenti al calcio inglese e irlandese) di garantire gli stipendi per i dipendenti della società sportiva. Non meno generose state, in Germania, le squadre di Bayern, Dortmund, Leverkusen e Lipsia, le cui società sono corse in aiuto delle società della Bumdeslisga meno economicamente solide, girando circa 20 milioni degli incassi dai diritti televisivi. Meno attenti e generosi i giocatori del Barcellona di capitan Messi che di sono dichiarati assolutamente contrari ad una decurtazione dei loro emolumenti. In Italia tre presidenti (Lotito della Lazio, De Laurentiis del Napoli e Giulini del Cagliari) hanno già minacciato tagli agli stipendi, senza aspettare le decisioni della Lega (che si dovrebbe riunire insieme alla Figc e all'Assocalciatori per decidere su un taglio degli emolumenti di spettanza agli atleti per questa stagione), mentre a Bologna il Presidente Joey Saputo ha dato un segnale forte. quello che gli stipendi di Marzo non verranno toccati, sicuramente quelli dei dipendenti che lavorano dietro le quinte e che garantiscono il buon funzionamento della società, a partire dalla prima squadra. Oggi la prima squadra ha in Soriano e Sansone i top player a livello di ingaggi, con Medel buon terzo, ingaggi che vanno dai 2 milioni al 1,5 milioni per il cileno. Il monte ingaggi in casa Bologna è di circa 42 milioni: la proposta che andrà discussa in Lega sarà di un taglio del 30% sugli emolumenti di questa fine stagione: una fine stagione che, senza una ripartenza, potrebbe costare fino a 720 milioni a tutto il circo Barnum della Serie A. 

(Fonte M. Giordano - RdC)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"