Il Resto del Carlino - Lyanco di nuovo al Bologna? “Mai dire mai”

Scritto da  Mar 30, 2020

E mentre il futuro del campionato di calcio rimane in bilico a causa dell’emergenza che sta sconvolgendo il mondo, Lyanco, il pupillo di Mihajlovic, su Instagram non si nasconde dietro una domanda diretta su di un suo possibile futuro in rossoblù.

L’anno scorso arrivò in prestito secco dal Torino con Edera, lo aveva chiesto espressamente Mihajlovic che lo aveva fatto esordire durante la propria avventura in granata. Una scommessa, vista la tanta panchina e gli infortuni del brasiliano, una scommessa vinta visto il rendimento di Lyanco in rossoblù. La scorsa estate il Bologna ci ha provato in tutti i modi a non privarsi del fiore appena sbocciato, ma niente da fare; le ottime prestazioni hanno portato il brasiliano alla convocazione in nazionale brasiliana under23 e Cairo a sopravvalutarne il prezzo con il chiaro intento di blindarlo.

Altro gettone, altro giro di giostra. Se con Mihajlovic il brasiliano aveva trovato terreno fertile per mettersi in mostra, con Mazzarri l’esperienza granata del brasiliano diventa presto una grande delusione. Posto da titolare perso a causa di due mesi di stop per un infortunio al legamento collaterale del ginocchio e Torino che dai preliminari per l’Europa League naviga ora a vista sulla zona retrocessione.

Ibanez no, Lyanco forse. La dirigenza rossoblù è alla ricerca di un difensore centrale in ottica stagione 2020/2021. Sfumato Ibanez, trasferitosi alla Roma all’ultimo minuto, la dirigenza rossoblù è tornata forte sul centrale granata che a sua volta pensa al Bologna:  un <<mai dire mai>> alla domanda su un suo ritorno sotto le due torri; frase accompagnata da una sua foto con la maglia rossoblù e pugno al cielo in segno di vittoria. Il Bologna e Lyanco, un amore che potrebbe finalmente e definitivamente trasformarsi in qualcosa di più, Cairo e permettendo.

Ultima modifica il Lunedì, 30 Marzo 2020 08:13
Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.