Zlatan Ibrahimovic esulta con la maglia rossonera, durante la seconda esperienza al Milan Zlatan Ibrahimovic esulta con la maglia rossonera, durante la seconda esperienza al Milan fonte immagine: sport.sky.it

Il Resto del Carlino - Bologna FC, torna la suggestione Ibrahimovic

Scritto da  Apr 08, 2020

Nel vuoto di notizie che ha provocato l’emergenza coronavirus, che domina prime pagine dei giornali e titoli dei telegiornali, per quanto riguarda il calcio c’è una “materia” che non sta mai ferma e cova per tutto l’inverno e la primavera in silenzio: il calciomercato.

Come al solito, a primavera inoltrata, molte delle società stanno definendo le prime trattative. Anzi qualcuno le ha già definite dallo scorso gennaio.
Uno degli affari che hanno tenuto banco tutto l’autunno in vista di gennaio, è stato il ritorno di Ibrahimovic in Serie A. Il centravanti svedese, dopo un lungo tira e molla, ha scelto il Milan. Per mesi però, Sinisa Mihajlovic aveva tenuto accesa la fiammella dei tifosi del Bologna, nel tentativo di portare il fuoriclasse svedese sotto le Due Torri.

Come riporta su Il Resto del Carlino Massimo Vitali, quella suggestione è tornata. Sì, perché Ibra ha dichiarato di non aver deciso ancora nulla sulla sua prossima tappa, ma quel che sembra chiaro è che non abbia voglia di smettere. Il suo rinnovo col Milan è quantomai in bilico. Boban, referente numero 1 nella trattativa che lo ha riportato a San Siro, è stato licenziato. Paolo Maldini, l’altro dirigente rossonero che aveva fortemente voluto lo svedese, potrebbe dire addio appena questa stagione terminerà. Tutto in mano a Gazidis, il quale però non sembra voler proseguire il matrimonio con l’ex Galaxy.

Dove continuerà Ibra? A Casteldebole smentiscono che ci possa essere un ritorno di fiamma. A gennaio il Bologna ha riempito la casella dell’attacco con Barrow, che rappresenta presente e futuro, ed è stato affiancato al già 38enne Palacio, che con ogni probabilità rimarrà. Ibra comunque dà priorità alla Serie A, e oltre al Bologna a contenderselo ci potrebbero essere anche il Napoli, pronto a salutare Milik, e l’Inter alla ricerca di vice-Lukaku, anche se è difficile pensare ad un Ibrahimovic in panchina negli ultimi scampoli di una straordinaria carriera.

La logica e le smentite rossoblù lo allontanano da Bologna, ma la suggestione è sempre fortissima, e Sinisa il canale con l’amico Zlatan potrebbe ancora riaprirlo.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.