Ad Bolognese, Claudio Fenucci Ad Bolognese, Claudio Fenucci 1000 Cuori Rossoblu

Il Corriere di Bologna - Bologna, Fenucci:"Stadio sempre più vicino"

Scritto da  Apr 15, 2020

Oggi Lega Calcio e Figc terranno una riunione, in videoconferenza, cercando di fare un ulteriore passo in avanti verso la riapertura del campionato.

L’ad bolognese, Claudio Fenucci, volto del Bologna FC durante colloqui e riunioni, ieri è stato ospite della  trasmissione “Il volo del colbrì”, format realizzato dal comune di Bologna sulla pagina Facebook Fondazione Innovazione Urbana e su Radio Bologna Uno. 

Durante la chiacchierata diversi sono stati i temi trattati: uno di questi è quello che riguarda lo stadio Dall’Ara. “Da questa pandemia abbiamo imparato a gestire meglio il tempo con la tecnologia e anche il percorso dello stadio è andato avanti – dichiara l’ad – mancano delle virgole alla firma del contratto con Credito sportivo per l’arrangement del finanziamento. Fissato questo punto, potremo andare avanti nella presentazione ufficiale”. Inoltre, un'altra trattativa decisiva è vicina alla conclusione spiega Fenucci: “Siamo abbastanza vicini alla definizione del partner che ci accompagnerà in questa avventura, manca solo la sottoscrizione di alcuni documenti formali e sarà un’occasione importante perché passata l’emergenza sanitaria bisognerà far ripartire il paese con investimenti pubblici e privati. Nel caso del Dall’Ara ci sarà la prima partnership pubblico-privata in Italia per la realizzazione di uno stadio e l’investimento di Saputo e del Comune sarà un motore per l’economia del territorio.”

Il tema della ripartenza della Serie A è stato un'altro tra quelli trattati nel format bolognese. A riguardo Fenucci predica calma, in queste ore di polemica a livello nazionale: “Siamo consapevoli che dovranno discuterne la politica e i consulenti scientifici, per il momento non ci sono date ipotetiche per ripartire. Quando accadrà, la prima preoccupazione sarà la tutela di atleti e staff seguendo le condizioni di sicurezza previste dal protocollo sanitario che sarà stilato: noi siamo pronti con le misure del caso, ma dare date oggi sarebbe prematuro in attesa di avere più notizie.”

Intanto, i giocatori rossoblù ancora in sosta si fanno rappresentanti diretti di alcune operazioni benefiche e di supporto studiate dal club (“Abbiamo un rapporto stretto con la fondazione Sant’Orsola, come tutti i cittadini abbiamo espresso vicinanza agli operatori sanitari per ringraziarli di ciò che stanno facendo per la comunità”) per gli ospedali e per Bimbo Tu Onlus, mentre i dirigenti lavoravano da casa. Continua poi l’ad Fenucci che conclude :“È una fase complicata per il nostro settore con riunioni quotidiane con Lega e istituzioni, o confronti interni al club grazie alle strutture create per lo smart working dei nostri collaboratori già prima dell’apice della crisi epidemica.

Fonte: Il Corriere di Bologna, articolo di Alessandro Mossini 

Ultima modifica il Mercoledì, 15 Aprile 2020 09:07
Giacomo Placucci

Descrittivo: Studente di Scienze della Comunicazione, presso la facoltà di Lettere e Beni Culturali di Bologna, grande appassionato di calcio e di tutto il mondo che gli gira attorno. Sogno di diventare un giornalista sportivo.