Siniša Mihajlović e Joey Saputo Siniša Mihajlović e Joey Saputo Corriere di Bologna

Il Resto del Carlino - Saputo: «Bologna in Europa? L'obiettivo è vicino»

Scritto da  Mag 19, 2020

C'è una parola in particolare che scalda gli animi e i cuori rossoblu, spesso pronunciata troppo prematuramente: Europa League, o Coppa Uefa per i più nostalgici. A sgomberare il campo da persistenti scetticismi e da giustificate scaramanzie, ci ha pensato lo stesso patron Joey Saputo: «Oggi il primo obiettivo è portare il Bologna in Europa, siamo vicini, ce la possiamo giocare.» Dopo qualche anno di attesa e di mantenimento della categoria è quindi giunto il momento di compiere il grande passo: «Sarà un percorso graduale: prima finiremo tra le prime 10, poi tra le prime 6 e piano piano riusciremo a strappare un biglietto per l'Europa League.» 

Il presidente si dice molto soddisfatto del lavoro svolto a livello giovanile atto a svezzare i campioni del futuro: «Lo scorso anno della Primavera è stato incredibile, dobbiamo continuare su questa strada, sono molto fiero» elogiando poi lo spirito collettivo e la ventata d'aria fresca che Mihajlović ha portato: «Mi piace lo spirito di questo gruppo, che con Siniša da tutto fino alla fine, incarna molto il mio ideale lavorativo e di vita.»
Ciò che il chairman canadese tiene a sottolineare riguarda la rispettabile considerazione che il Bologna ha saputo guadagnarsi negli ultimi anni, soprattutto a livello di Lega Calcio: «Oggi quando ci sediamo attorno ad un tavolo vedo che quel rispetto c'è e che il Bologna viene ascoltato da tutti, non siamo più una piccola società.» 

Tanto è cambiato dal suo arrivo a Bologna: «Ora Bologna non è più solo un business, è fonte di fortissime emozioni. Le perdite economiche sono fisiologiche nel mondo del calcio, ma vedere tifosi e giocatori felici non ha prezzo.»

Fonte: Massimo Vitali - Il Resto del Carlino 

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.