Zlatan Ibrahimovic con la maglia numero 9 dei Los Angeles Galaxy Zlatan Ibrahimovic con la maglia numero 9 dei Los Angeles Galaxy fonte immagine: Getty Images

Il Resto del Carlino - Bologna FC, patto Sinisa-Zlatan: il Bologna saprà in anticipo la decisione di Ibra. In Svezia sicuri: andrà all'Hammarby

Scritto da  Mag 20, 2020

Sinisa Mihajlovic e Zlatan Ibrahimovic, un’amicizia diventata patto di mercato. Secondo quanto riporta Marcello Giordano stamattina su Il Resto del Carlino, i due, amici dai tempi dell’Inter, avrebbero stretto un patto per cui Zlatan comunicherà al tecnico serbo la sua decisione.

Bologna o Svezia. Queste le due alternative del fuoriclasse svedese. La sua decisione ora, come mai prima, è legata più a questioni affettive che all’aspetto economico. La conferma di questa scelta è arrivata proprio dall’amico e tecnico rossoblù, che proprio in questi giorni in una trasmissione ad una televisione svedese ha forzato un po’ la mano: “Non rimarrà al Milan. Bisogna capire se tornerà in Svezia o verrà a Bologna”. Una dichiarazione importante che ha smosso gli animi in casa Bologna, in particolare ai due uomini mercato Walter Sabatini e Riccardo Bigon. Quest’ultimo infatti ha cercato di chiarire a Mihajlovic la necessità nella prossima era del calcio, quella post-covid che la spesa delle società di calcio dovrà essere immediatamente ridotta.

Mihajlovic comunque non si arrende, vorrebbe portare Zlatan a Bologna, vorrebbe allenarlo, vuole puntare all’Europa con lui. D’altronde ci aveva già provato lo scorso gennaio, quando Ibra svincolato dai Los Angeles Galaxy aveva infine scelto di tornare al Milan, ammettendo però di aver seriamente pensato di approdare all’ombra delle Due Torri. Il tecnico ci riprova, per Ibra al Milan difficilmente scatterà l’opzione di rinnovo, obbligatorio solo con la qualificazione alla Champions League, l’alternativa del centravanti ex Inter e Juventus c’è e si chiama Hammarby. In Svezia sono sicuri di vederlo con la maglia biancoverde del club della Capitale e di cui è azionista, ma l’intervento di Sinisa potrebbe essere decisivo.

Sulla faccenda è intervenuto anche Marco Di Vaio, capo osservatore dei rossoblù, smorzando i toni della vicenda: “L’aspetto economico è sicuramente importante e va tenuto in considerazione”. Proseguendo ai microfoni di ÈTv ha allontanato le voci di mercato e poi si è concesso una battuta col sorriso sulle labbra su Ibra: “Non l’ho visto molto in forma ultimamente”.
L’arrivo di Ibrahimovic sarebbe uno strappo alla linea voluta da Saputo, che per uscire dalla crisi, punta sulla linea verde e la continuità. La rosa intanto verrà puntellata sicuramente con qualche ritocco in difesa e uno in attacco, in attesa della decisione di Ibrahimovic.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.