Corriere di Bologna - Piccole novità in allenamento, poi Mihajlovic scherza: "prima ero l'unico a portare la mascherina, ora la indossate tutti" 1000cuorirossoblu.it

Corriere di Bologna - Piccole novità in allenamento, poi Mihajlovic scherza: "prima ero l'unico a portare la mascherina, ora la indossate tutti"

Scritto da  Mag 21, 2020

Il Bologna, passo dopo passo, si riprende pezzi di normalità a Casteldebole. Così apre l’articolo A. Mossini sul “Corriere di Bologna”, riportando che ieri c’è stata l’opportunità, per la squadra, di sfruttare gli spogliatoi, adeguatamente igienizzati, per cambiarsi con le dovute distanze. Di nuovo in spogliatoio, quindi, ma senza ancora farsi la doccia, per quello se ne riparlerà più avanti. Piccoli progressi anche in campo: aspettando il terzo giro di tamponi, in programma domani, nel primo giorno giorno di allenamento si sono visti torelli, riscaldamento con palla, esercitazioni sulle manovre difensive e offensive, ma ancora niente contrasti né partitelle.

Intanto, da oggi dovrebbero tornare in allenamento Soriano, dopo essere tornato in Liguria per assistere la nascita del suo secondo figlio Elia, e Palacio, mentre a Casteldebole, ieri, ha presenziato agli allenamenti anche l’assessore dello sport di Bologna Matteo Lepore con i suoi collaboratori. A E’ tv, l’assessore racconta di come abbia trovato in campo un clima sereno, con Mihajlovic e i giocatori carichi per la ripartenza pur avendo ancora limiti. Spiega come come abbia trovato un’organizzazione molto professionale e si augura che il campionato possa ripartire.

A bordo campo, a partecipare alla chiacchierata, c’era tutto lo stato maggiore rossoblù, compreso il mister con in capo una bandana azzurra. A tal proposito, l’assessore, alla tv, continua dicendo che il Comune dei Bologna non si è dimenticato e che non appena si potrà a Sinisa gli verrà data la cittadinanza onoraria. Poi parla dello stadio, assicurandoci che appena arriverà il progetto rimarremo tutti sorpresi, non solo sul piano architettonico, ma per la capacità di fare squadra. Lo stesso assessore, a testimonianza dello spirito vivace che c’era in quel momento, riporta la battuta fatta da mister Sinisa: “E’ iniziata la stagione ed ero l’unico a portare la mascherina, ora la portate tutti”. 

Una risata spontanea di tutti, prima di tornare al lavoro dato che si pensa alla ripresa. Ieri, il consiglio federale della Figc ha deciso che ci sarà tempo fino al 20 agosto per terminare i campionati professionistici, fissando come nuova deadline della stagione l’1 settembre. 

Si cercherà lo stesso di ripartire per il 13 giugno - trattando con il governo, visto che lo stop imposto è fino al 14 - per chiudere entro il 2 agosto. La Federazione, comunque, ha reso noto che sono in piedi anche piani alternativi, in caso di un’altra sospensione, come i playoff e playout o come come classifica da stilare con coefficienti correttivi, in caso di sospensione definitiva. Anche la Serie B e C hanno adottato questa strada, mentre i campionati dilettantistici sono stati interrotti. 

Cambiano, ovviamente, anche le date per il calciomercato: dal 1 giugno al 31 agosto si potranno fare “contratti preliminari” che saranno registrati poi il 1° di settembre, al via della nuova stagione.

Insomma, per sognare Ibrahimovic c’è ancora tempo.

sport.sky.it
Ultima modifica il Giovedì, 21 Maggio 2020 10:06
Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.