Lautaro Valenti con la maglia del Lanús Lautaro Valenti con la maglia del Lanús Marca

Voci di calciomercato - Spunta un nuovo nome per la difesa, si complica la pista Ibrahimović. Palacio e Danilo verso il rinnovo

Scritto da  Mag 26, 2020

Mentre tutta la serie A attende trepidante l'incontro tra Spadafora, Gravina e Dal Pino che sancirà la ripresa o meno del campionato, le società e i loro dirigenti non hanno smesso di individuare nuovi giocatori e futuri campioni da regalare ai propri allenatori, seppur con tutte le difficoltà logistiche ed economiche che il Covid ha inevitabilmente portato con sé, all'alba di un calciomercato che si preannuncia particolarmente oculato e mirato, anche per i più spendaccioni. 

CALCIOMERCATO BOLOGNA - È ormai noto come Bigon e Sabatini siano alla ricerca di un difensore centrale giovane ed affidabile e di un terzino destro qualora Tomiyasu venisse dirottato al centro. Dopo i sondaggi per Riccardo Marchizza, giovane centrale del Sassuolo in forza allo Spezia (qui la sua scheda), Andrea Cistana di proprietà del Brescia (qui la sua scheda) e Davide Calabria terzino destro del Milan (qui la sua scheda), la dirigenza rossoblu, secondo il sito calciomercato.it avrebbe messo gli occhi su Lautaro Valenti (21) centrale argentino del Lanús (qui la sua scheda), molto apprezzato da Walter Sabatini maestro nello scovare talentini sudamericani. Per quanto riguarda l'attacco, Donato Di Campli si è espresso sui suoi due assistiti, Riccardo Orsolini e Andrea Favilli (qui la sua scheda): «Orsolini giocherà con la maglia del Bologna. Favilli con una maglia dagli stessi colori.» avrebbe dichiarato ai microfoni di okcalciomercato.it. Se da un lato il destino del numero 7 sembra essere sempre più legato ai colori rossoblu (da segnalare il timido interessamento del Napoli riportato dalla Gazzetta dello Sport), quello di Favilli rimane ancora incerto, nonostante pesi sulla società ligure un obbligo di riscatto nei confronti della Juventus. 

IL SOGNO IBRA - Dopo i primi momenti di apprensione che facevano presagire il peggio, si vociferava infatti che l'infortunio interessasse il tendine d'Achille il che avrebbe irrimediabilmente costretto il gigante di Malmö ad appendere gli scarpini al chiodo considerata l'età, ulteriori accertamenti hanno invece rilevato una lesione del soleo del polpaccio destro. I tempi di recupero oscillano tra i venti giorni e i due mesi, tutto dipenderà dalla risposta del fisico di Ibrahimović, mentre tra dieci giorni verranno effettuati altri esami strumentali che scioglieranno tutti i dubbi. Le speranze di vederlo in rossoblu, nonostante il pressing di Siniša e l'infortunio meno grave del previsto, si assottigliano sempre di più. 

CAPITOLO RINNOVI - Rodrigo Palacio ha già espresso la propria volontà di voler proseguire un altro anno a Bologna e sarebbe pronto a firmare il rinnovo. Discorso lievemente diverso per Danilo: il Bologna ha in mente di ringiovanire il reparto difensivo e avrebbe proposto al centrale brasiliano il prolungamento contrattuale di un solo anno, non potendogli garantire un posto da titolare fisso, considerata anche la carta d'identità. Certo è che a Casteldebole non vogliono privarsi dell'esperienza e del carisma dell'ex Udinese, imprescindibile negli equilibri difensivi del Bologna. Nonostante il giocatore e il suo agente spingano per un rinnovo biennale, l'impressione è che si arriverà ad un accordo che possa soddisfare entrambe le parti. 

Ultima modifica il Mercoledì, 27 Maggio 2020 12:21
Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.