Gazzetta dello Sport - Il Bologna spinge col fattore Esse

Scritto da  Mag 31, 2020

In uscita oggi su Gazzetta dello Sport, troviamo una interessante analisi sul centrocampo del Bologna a firma Andrea Tosi, che parla del fattore Esse, o delle tre Esse.

La ripartenza vedrà partite ravvicinate che obbligheranno le squadre a turnazioni maggiori rispetto alla normalità e se è vero che attacco e difesa sono reparti chiave per mantenere un certo standard di classifica, è altrettanto vero che il centrocampo è il punto chiave per spostare l’equilibrio nelle singole partite. Ed il Bologna sulla mediana può alternare ai veterani Poli e Medel, alcuni giovani estremamente interessanti.

Due su tutti poi, secondo il giornalista della rosa, hanno le qualità ideali per valorizzarsi ed integrarsi al meglio con Soriano, punto fermo dello scacchiere di Sinisa Mihajlovic, e sono Schouten e Svanberg. E’ vero che per ora i due hanno giocato assieme solamente in un paio di occasioni, e quindi non è ancora possibile dire se siano davvero complementari tra loro, ma è anche vero che nelle due partite in cui le tre esse hanno giocato assieme titolari, sono arrivate le vittorie di Ferrara e Roma. Non solo, nella partitella di allenamento di ieri, Schouten e Svanberg hanno giocato in coppia sulla mediana.

Per altro il centrocampo del Bologna non può vantare tantissime reti nel proprio carniere, e forse giocare ed imparare alcuni movimenti da Soriano, potrebbe aiutare l'olandese e lo svedese a diventare maggiormente pericolosi ed efficaci in fase offensiva.

Ultima modifica il Domenica, 31 Maggio 2020 08:14
Simone Zanetti

Simone Zanetti, parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu e web-master del sito.
Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.