Il Resto del Carlino: Merola e Fenucci, ulteriori passi avanti per lo Stadio.

Scritto da  Giu 17, 2020

 

 

Con il campionato ormai alle porte, il Bologna FC continua a giocare una ulteriore partita: quella del restyling dello Stadio Renato Dall'Ara.

Su "Il Resto del Carlino", Marcello Giordano racconta come la partita del restyling dello stadio si giochi presso il Comune. Ieri mattina, infatti, ha avuto luogo un ulteriore incontro tra società e Sindaco. 

Argomento principale dell'incontro è stato il livello di partecipazione del comune, a livello finanziario. Inizialmente Palazzo d'Accursio avrebbe dovuto investire 30 milioni, dei 70 totali previsti inizialmente dal progetto. Tuttavia, ora che i costi sono lievitati a 110 milioni, la fetta del Comune giungerebbe intorno ai 42 milioni. La discussione verte non tanto sull'investimento effettuato per la prima ristrutturazione, ma quanto su quella da effettuare tra 40 anni, ossia alla scadenza della concessione del suolo, che, nella volontà del Comune, dovrebbero ricadere interamente sulle spalle della Società. Tali spese, attualmente stimate sui 15 milioni. Se la cifra dovesse invece rivelarsi inferiore a quella stimata, il differenziale finirebbe nelle casse della città.

L'aspetto finanziario dello Stadio è stato però solo uno degli argomenti affrontati nell'incontro. Altri temi di discussione sono stati gli aspetti procedurali e di tempistica legati al rinnovo del Dall'Ara, in primis la Torre di Maratona, dove si continua a prendere in discussione un progetto aggiuntivo volto alla stabilizzazione della stessa.

Ultimo argomento affrontato è stato quello dello Stadio temporaneo, collocato probabilmente nelle aree del Caab, della Fiera o di Borgo Panigale. Il progetto, sul quale l'architetto Gino Zavanella è già all'opera, prevederà probabilmente uno stadio con capienza sui 16 mila posti, costruito con strutture fisse e prefabbricati, nel quale il Bologna disputerà le proprio partite per 15-18 mesi, prima di tornare in un DAll'Ara a capienza limitata. A quel punto la capienza dello stadio temporaneo, sarà ridotta a circa 4mila posti, per essere utilizzato per eventi e campionati minori.

Il Bologna FC è pronto con progetto ultimato, finanziamento del Credito Sportivo ottenuto, partner industriale definito. Rimane solo l'atto di indirizzo al fine di poter depositare la manifestazione d'interesse e dar via alle danze.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 17 Giugno 2020 10:18
Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.