Il Resto del Carlino - Dybala e gol subiti, che tabù quotidiano.net

Il Resto del Carlino - Dybala e gol subiti, che tabù

Scritto da  Giu 22, 2020

Una Juve a secco di reti da due partite non può che far notizia. A parlare di attacco in panne bisogna stare attenti, perché trattasi comunque della prima della classe. Dopo tutto, se è vero che Cristiano Ronaldo ha le polveri bagnate da ben 360 minuti, è altrettanto vero che Sarri potrà consolarsi con Dybala, che quando vede il Bologna fa quasi sempre festa. I rossoblù sono la vittima preferita dell'argentino, con una media di un gol ogni 107 minuti.

Tra campionato e Coppa Italia Dybala ha castigato Palacio&Co. 6 volte in 12 partite; l'ultimo sigillo è datato 24 febbraio 2019, quando sfruttando un rinvio corto di Helander condannò il Bologna ad un immeritato ko (0-1). Dall'altra parte questa sera c'è una squadra che il golletto (purtroppo) lo subisce sempre: è da 9 mesi che i rossoblù non riescono a mantenere la porta inviolata, per un totale di 21 partite consecutive (22 con la Coppa Italia) con almeno un gol al passivo. Al momento, record negativo in centoundici anni di storia.

Per quanto non sia un record di cui andare fieri, poco importa a Mihajlovic, che da quando siede sulla panchina felsinea non ha mai fatto mistero della propria filosofia di gioco: segnare un gol in più dell'avversario. Attaccare contro qualsiasi avversario ha delle controindicazioni, ma anche con CR7 davanti Sinisa non cambierà sistema.

Massimo Vitali - il Resto del Carlino

Ultima modifica il Lunedì, 22 Giugno 2020 08:24
Francesco Bianchi

Francesco Bianchi nasce nel dicembre 1999 e si ammala di calcio. Divide la sua vita tra Rimini, città natale, e Bologna, città dove frequenta la facoltà di giurisprudenza. Quando non perde tempo scrive.