Sampdoria – Bologna: le parole di Sinisa Mihajlovic nel post partita

Scritto da  Giu 28, 2020

Sempre più giù la Sampdoria di Ranieri che, in casa, si arrende al Bologna. Ospiti in cattedra nella ripresa con il rigore di Barrow e il raddoppio di Orsolini. Nel finale il guizzo di Bonazzoli serve solo a dare pepe agli ultimi minuti. L’allenatore rossoblù, Sinisa Mihajlovic ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Se mi sono piaciuti? No. Non ho trovato la squadra cattiva che volevo. Abbiamo vinto per caso. Mi aspetto molto di più dai ragazzi, tecnicamente non siamo a livello e non ci siamo nemmeno a intensità. Sono convinto che con il tempo la squadra tornerà a giocare come dico io ma per ora siamo ben lontani dalla condizione. Vittoria meritata, ma possiamo decisamente fare di più. Quattro mesi di pausa hanno penalizzato tutti, gli allenamenti sono una cosa le partite un’altra. Trovare le giuste linee di passaggi e gli spazi in cui inserirsi sono cose che si possono provare solo in partita, contro un avversario. Barrow? Lo vedo troppo spesso moscio. Musa non ci mette cattiveria, quel che fa è solo grazie a ciò che gli ha dato Dio. Non ci mette nulla di suo. Potrebbe fare anche lui di più, ci vuole più determinazione. E’ entrato bene in partita, con gol e assist, ma mi piace quando lo vedo più cattivo nei contrasti. Se continuo a non vedere quella cattiveria non giocherà. Orsolini? Non ti nascondo che se avessi avuto qualcuno in panchina avrei cambiato Orsolini già nel primo tempo, ero troppo arrabbiato con lui. E’ stato fortunato. Non sono contento di quel che sta facendo, l’impegno c’è sempre stato, ed è anche un fattore scontato. Però da lui, per il giocatore che è, mi aspetto di più. Fa troppi errori e non rischia come dovrebbe rischiare. Il rinnovo? Con tutto quel che è successo, tra il virus e la mia malattia, mi sono sentito di prolungare il contratto perché non ero soddisfatto di quel che è stato fatto, percorso troppo discontinuo. Ma per ora non compro casa a Bologna. Abbiamo una squadra molto giovane. In queste ultime partite giocheranno tutti, a tutti verrà data una chance. Poi si penserà al mercato.”