Corriere di Bologna - Si sente profumo d'Europa calcio.occhionotizie.it

Corriere di Bologna - Si sente profumo d'Europa

Scritto da  Giu 30, 2020

La 28esima giornata di Serie A ha diviso la classifica in due blocchi e il Bologna, grazie alla vittoria di Marassi, resta nella prima parte di classifica: 37 punti che fanno ancora sperare nell'Europa League, l'obiettivo principale dei rossoblu. Nell'ultimo turno le avversarie dirette per l'Europa hanno rallentato: il Verona, ad esempio, ha pareggiato in extremis contro il Sassuolo, mentre il Parma ha perso contro l'Inter. Solo il Milan è riuscito a vincere e ha rovinato un pò i piani del Bologna.

La squadra di Siniša Mihajlović  resta lì, 5 punti dal settimo posto che sono recuperabili: la salvezza è ormai raggiunta, ora l'obiettivo è un altro. Si ripartirà da Musa Barrow, che a Genova ha risolto quasi da solo la partita. Si ripartirà dal Cagliari, domani alle 19,30: un vero e proprio scontro diretto per l'Europa League. Il centrocampo felsineo sarà presieduto dal ritrovato Gary Medel, che ha cercato di caricare l'ambiente: "Vogliamo l'Europa, ma per raggiungerla dobbiamo lavorare sodo". 

Molto passerà dalla gara di domani, fondamentali i tre punti. Oggi inizieranno le prove anti-Cagliari: difficile il recupero di Mbaye, ancora alle prese con un affaticamento muscolare. Quasi impossibile quello di Poli, che oggi si sottoporrà agli esami strumentali: per lui probabile uno stop di 2-3 settimane. Inoltre, Mihajlović ha rischiato di perdere Danilo dopo che la Procura Figc ha segnalato al giudice sportivo il contatto tra il difensore brasiliano e La Gumina in Samp-Bologna: pericolo scampato, perché il giudice non ha notato una condotta violenta. Ora testa al Cagliari. Per la vittoria. Per l'Europa.

Fonte: Alessandro Mossini/Corriere di Bologna

Ultima modifica il Martedì, 30 Giugno 2020 07:47
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.