Stampa questa pagina

Il Resto del Carlino - Orsolini, 10 partite per battere il record di reti in Serie A

Scritto da  Giu 30, 2020

Un anno fa il Bologna stava sborsando 15 milioni all alla Juventus, per aggiudicarsi l'intero cartellino di Riccardo Orsolini.
Nessuno storse il naso.
E i fatti hanno dato ragione all'investimento del Bologna.

Segnando contro la Sampdoria, Orsolini ha eguagliato il suo record di reti in Serie A: 8.
Adesso tocca a lui cercare di migliorare il suo record stagionale, e ha a disposizione ben 10 partite per farlo - contando anche che Skov Olsen è fuori per infortunio-.
Potrebbe riuscirci facilmente, se pensiamo che 5 reti lo scorso anno le ha segnate nelle ultime dieci partite di campionato.

Il rapporto con Sinisa Mihajlovic è sempre scintillante. Questo perché tra i due c'è molta empatia.

Se pensiamo agli anni '90, quando nel Bologna giocavano Nervo, Oliveras, Doni e Paramatti, con in panchina Ulivieri, se questi giocatori fossero stati anche solo un po' permalosi avrebbero avuto seri problemi con l'allenatore. Ma problemi non ce ne sono mai stati, questo perché hanno tratto vantaggio dalle 'sgridate'.

Mihajlovic è esattamente uguale: pubblicamente può mortificarti, per stimolare il tuo orgoglio.
Sinisa è così. Non ci va mai piano. Spesso si arrabbia, ma le sue critiche sono sempre molto costruttive.

Il rapporto con Orsolini, negli ultimi tempi è sempre stato così, Sinisa si arrabbia spesso, ma le sue critiche stanno facendo crescere Orso.

Si pensi, per esempio, all'amichevole contro l'Augsburg di questa estate, quando Tanjga sostituì Orsolini ad inizio secondo tempo, per via del suo atteggiamento. Orsolini andò negli spogliatoi e venne ripreso, e a quel punto si accomodò in panchina.
Mihajlovic, dal suo letto d'ospedale aveva visto tutto, e la sera telefonò all'esterno ascolano per fargli una bella lavata di capo.

Ma non è finita qui.
Durante la partita contro il Napoli dello scorso dicembre, Orsolini gioca un brutto primo tempo.
Mihajlovic ordina il cambio immediato all'intervallo (non era al San Paolo).

Bologna-Fiorentina, gennaio 2020.
Punizione dal limite dell'area, siamo nei minuti di recupero.
Orsolini calcia e beffa la Fiorentina. Una giocata da fenomeno.
Mihajlovic lo sapeva. Conosce le capacità di Orsolini sui calci da fermo. 
In questo sono molto simili i due.

I numeri con Sinisa parlano chiaro per Orso: 15 reti in 45 partite tra campionato e Coppa Italia.
Un gol ogni 270 minuti.
Il modo di fare di Mihajlovic sta portando i suoi risultati.

(Fonte: Il Resto del Carlino - Massimo Vitali)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.