foto Inter.it foto Inter.it

Il Bologna sbanca San Siro: 1 a 2 contro l'Inter

Scritto da  Lug 05, 2020

BOLOGNA - Uno splendido Bologna ribalta il vantaggio dell’Inter e si impone a San Siro per 2 a 1. L’entrata in campo di Juwara porta gran giovamento alla formazione bolognese. Il giovane va in gol e con la sua velocità mette spesso in imbarazzo la difesa avversaria. Protagonista anche l’arbitro che troppo generosamente espelle Soriano per poi riequilibrare nel secondo tempo cacciando Bastoni per doppia ammonizione.

Dopo i primi venti minuti in cui i padroni di casa sembrano essere in predominio al 22’ Inter passa in vantaggio grazie a una volee di Lukaku dopo che un colpo di testa di Young era andato sul palo. 1 a 0 e per il Bologna si mette subito in salita.

Reazione immediata dei rossoblù che reclamano un rigore su Soriano ma Pairetto lascia proseguire. 

Al 28’ sono però ancora i nerazzurri a farsi molto pericolosi con Ashley Young ma la botta dell’interista viene ben parata da Skorupski che devia in angolo.

Bravissimo Danilo invece al 32’ quando riesce a contenere un lanciassimo Lautaro, contrastandone il tiro. La squadra di Conte va via sempre a uno o due tocchi e per il Bologna diventa difficile difendere sulla manovra avversaria.

Incredibile l’intervento al 34’ di Handanovic su Orsolini che in contropiede entra in area e cerca di piazzare sul secondo palo: la palla viene deviata in angolo.

Ancora Bologna e ancora Orsolini al 37’ ma il suo dribbling in bello stile trovano piazzata la difesa nerazzurra che spedisce in angolo.

L’inspiegabile Pairetto, poi, fischia l’intervallo a dieci secondi dallo scadere reale e lo fa con il Bologna in ripartenza con Tomiyasu. Si chiudono i primi 45’ minuti con una prevalenza dell’Inter nella prima mezz’ora che frutta un gol per i padroni di casa ma a cui ha ben risposto il Bologna nei minuti successivi senza, tuttavia, aver la buona sorte di trovare il pareggio.

Inizia la seconda frazione ed è il Bologna a impostare il primo attacco che, però, svanisce sul fondo.

Pronto Skorupski al 48’ nell’intervento in tuffo su di un tiro dalla lunga di Candreva.

Grande occasione per il Bologna al 52’ ma la botta dalla lunga distanza di Barrow incoccia sul palo e torna in campo. Trema l’Inter.

È un batti e ribatti e due minuti più tardi l’uscita di Skorupski sui piedi di Lautaro lanciato a porta è fondamentale.

Pairetto protagonista al 57’ quando espelle Soriano per aver inveito contro l’arbitro. Secondo Soriano, Pairetto aveva a sua volta fischiato una punizione errata contro il centrocampista lanciato in attacco.

Al 61’ rigore per i nerazzurri per un intervento di Dijks su Candreva in anticipo. Sul dischetto va Lautaro ma Skorupski è eroico prima parando il tiro dell’argentino e poi il successivo di Gagliardini. Si rimane sulla’1 a 0 nerazzurro.

Bravo Danilo a deviare in angolo un insidioso tiro di Candreva un minuto più tardi.

Ancora un miracolo di Handanovic al 72’ su una botta di Juwara dalla sinistra.

Il giovane lanciato in campo da Mihajlovic ha le stigmate della buona sorte e un minuto più tardi pareggia per il Bologna con una botta da fuori area successivamente a un «liscio» di Gagliardini: 1 a 1 e il Bologna compie in dieci un mezzo miracolo.

Al 75’ Brozovic fa correre i brividi alla difesa avversaria con un tiro a giro dal limite dell’area ma la sfera esce larga.

Pairetto riporta in parità il numero dei giocatori, comminando la seconda ammonizione a Bastoni reo di un fallo su un lanciatissimo Juwara. 

Ma la storia non sembra finire qui perché a dieci minuti dalla fine ribalta il risultato e con un’azione perfetta in contropiede Dominguez serve in area Barrow che colpisce al volo e insacca. 1 a 2 e i rossoblù si ritrovano a comandare.

L’Inter prova a pressare alla ricerca del pareggio ma il tiro di Lautaro da fuori area colpisce Lukaku sulle terga e finisce sul fondo.

Clamoroso l’errore di Sanchez che all’altezza del dischetto spedisce fuori a botta sicura all’89’.

Risponde ancora Juwara che impegna severamente Handanovic al 90’ senza però trovare la via del gol.

La partita è molto divertente e la parata di Skorupski su Sanchez al terzo minuto di recupero ha del miracoloso.

Niente più in cronaca e il Bologna si impadronisce delle mura del Meazza.

INTER:(3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Candreva, Gagliardini (88’ Vecino), Brozovic, Young (85’ Biraghi); Eriksen (75’ Sanchez); Lukaku, Lautaro (85’ Esposito).

All. Antonio Conte.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Tomyasu (65’ Bani), Danilo, Denswil, Dijks; Soriano, Dominguez (88’ Baldursson), Schouten; Orsolini (65’ Juwara), Barrow (85’ Svanberg), Sansone (65’ Palacio).

All. Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: Pairetto da Nichelino (assistenti Fiorito e Di Mero; Quarto Uomo: Ghersini; VAR Di Paolo, assistente Ranghetti)

Reti: 22’ Lukaku (I), 74’ Juwara, 80’ Barrow (B)

Ammoniti: 15’ Danilo, 78’ Palacio 79’ Juwara (B), 41’ e 77’ Bastoni, 90’ + 1’ D’Ambrosio (I)

Espulsi: 57’ Soriano (B) 77’ Bastoni per doppia ammonizione (I)

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.