Riccardo Orsolini dopo il momentaneo 2-1 Riccardo Orsolini dopo il momentaneo 2-1 Bologna F.C.

Un girone fa: Sassuolo-Bologna, non basta Orsolini

Scritto da  Lug 07, 2020

Dopo l'incredibile e inaspettata impresa compiuta dal Bologna in casa dell'Inter a San Siro, impostosi per 1-2 grazie alle reti dei due Musa, è già tempo di vigilia per gli uomini di Mihajlović. Domani al Dall'Ara arriva il Sassuolo in quello che si preannuncia uno dei derby più infuocati degli ultimi anni. In palio, infatti, ci sono punti pesanti per la zona Europa League ed entrambe le formazioni proveranno a portare a casa il bottino pieno. Il Bologna sarà privo di Soriano, squalificato per due giornate dopo il diverbio con Pairetto, MedelPoliSantander e Skov Olsen, ancora alle prese con guai fisici. L'unico che potrebbe strappare una convocazione è Mbaye che pare aver superato, almeno in parte, gli acciacchi dell'ultimo periodo. 

Vi ricordate quale fu l'esito della gara d'andata? 

Il Bologna è reduce da due sconfitte consecutive contro Cagliari ed Inter, consapevole di dover necessariamente invertire il trend, onde evitare preoccupanti patemi in zona salvezza. Il Sassuolo dopo il pirotecnico pareggio in casa del Lecce vuole ritrovare la vittoria in casa, che manca dal 22 settembre contro la S.P.A.L. Il Bologna deve fare a meno dell'infortunato Soriano, al suo posto Svanberg. In attacco si rivede Skov Olsen, questa volta in veste di ala sinistra, al posto dell'acciaccato Sansone, sul lato opposto Orsolini cercherà di mettere in apprensione la difesa neroverde con le sue giocate. Il centrocampo è composto da Medel e Poli, confermata la coppia difensiva Danilo-Bani. La squadra di De Zerbi scende in campo con il 4-3-3, Marlon e Romagna al centro della difesa, Magnanelli in cabina di regia, Locatelli e Djuricic ai lati, davanti Ciccio Caputo supportato da Berardi e Boga

Fischia Piccinini, è cominciata Sassuolo-Bologna. 

Parte bene il Bologna con due conclusioni di Orsolini e Svanberg di facile lettura da parte di Consigli. Risponde subito il Sassuolo che dopo un'azione particolarmente confusa si porta in vantaggio: Skorupski si supera per negare il goal a Locatelli, la palla non esce in calcio d'angolo, Boga rimette il pallone in mezzo, Djuricic tenta la rovesciata, ma il pallone carambola sui piedi di Caputo che da due passi di sinistro trafigge il portiere polacco, che nulla può sul tiro ravvicinato del numero 9 neroverde che ritrova il goal dopo quasi due mesi. 1-0 per il Sassuolo. 

Il secondo tempo si apre con un'altra sortita del Bologna: Poli allarga per Svanberg che con un preciso rasoterra serve di nuovo il capitano del Bologna che dal dischetto dell'area di rigore centra la porta, trovando reattivo Consigli che devia il pallone in calcio d'angolo. Pochi minuti dopo occasione colossale per Sansone, subentrato ad un timido Skov Olsen: difesa del Sassuolo piazzata malissimo, Sansone e Palacio si ritrovano da soli contro Consigli, ma vengono rimontati dal rientro tempestivo di Toljan e Magnanelli. Si disperano i due attaccanti del Bologna, ancora increduli per non essere riusciti a concretizzare un goal che sembrava quasi già fatto. 
Com'é che si dice? Goal sbagliato goal subito? Ed è proprio quello che succede al Mapei Stadium: Kyriakopoulos vede l'inserimento di Boga che è abile a saltare la marcatura di Mbaye e tutto solo davanti al portiere non sbaglia, siglando il 2-0 per la squadra di casa. Appena due minuti più tardi il Bologna prova a riaprire la partita: Krejčí crossa in area un bel pallone forte e teso sul quale si avventa Consigli che, maldestramente, non trattiene il pallone che carambola sui piedi di Orsolini il quale deve solo appoggiare di sinistro nella porta lasciata vuota. Convinzione che però dura appena cinque minuti, Caputo si invola sulla sinistra, salta secco Danilo e con un preciso sinistro batte per la seconda volta Skorupski per il 3-1 dei padroni di casa, partita in cassaforte per la squadra di De Zerbi. 

Terza sconfitta di fila per il Bologna che non riesce più a ritrovare quella fluidità di gioco e quelle trame che tanto avevano impressionato nella scorsa stagione, risultando ora traballante in difesa e sterile in attacco.

La squadra di Mihajlović sarà chiamata a dare una svolta nel derby contro il Parma, che ripercorreremo insieme nel consueto appuntamento di sabato! 

Ultima modifica il Martedì, 07 Luglio 2020 17:21
Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.