Esposito, Gaich e Juwara Esposito, Gaich e Juwara Antonio Cetani -1000 Cuori Rossoblu

Calciomercato: Bologna sonda Esposito, nel mirino due giovani sudamericani. Big su Juwara e Svanberg.

Scritto da  Lug 07, 2020

 

 

Ogni giorno che passa, il calciomercato aumenta sempre più di intensità. Sono tante le indiscrezioni che quotidianamente riempiono le pagine di giornali e siti. I dirigenti del Bologna rimangono molto vigili sul mercato, continuando la ricerca di una prima punta.  

CALCIOMERCATO BOLOGNA – Arrivano ulteriori conferme per quanto riguarda l'interesse del Bologna per Sebastiano Esposito. Sul centravanti dell’Inter classe 2002 va segnalato anche l’interesse di altre due squadre: Genoa, con il quale il club nerazzurro ha ottimi rapporti, e Parma. 

Un'alternativa in avanti può essere Adolfo Gaich, centravanti argentino del San Lorenzo, nel mirino di molte squadre europee, tra cui l’Inter, già osservato nel passato dal Bologna. Il costo del cartellino è di 13 milioni di euro, dettato dal valore della clausola di rescissione.

Per il centrocampo c’è un’altro giovane finito nel mirino dei rossoblù. Si tratta di Victor Bobsin, centrocampista brasiliano del Gremio classe 2000. Dotato di ottima forza fisica e tecnica è nel mirino di molti altri club europei tra cui Betis Sevilla, Villarreal, Spartak Mosca, Sporting Braga, Bayer Leverkusen (il club più pericoloso al momento) e Udinese.

CAPITOLO USCITE - Secondo Forza Italian Football Everton e Arsenal avrebbero dichiarato il proprio interesse per Mattias Svanberg. Il giovane svedese è di nuovo nel mirino di un club inglese dopo che nel passato il Bournemouth aveva offerto €15 milioni per il prestito con obbligo di riscatto. Secondo il portale, tutti e tre i club starebbero valutando di presentare un’offerta con il Bologna però intenzionato a non cedere l’ex Malmo.

Un altro giovane del Bologna finito nel mirino di grandi club è Musa Juwara. Le prestazione del giovane gambiano, tra prima squadra e Primavera, hanno attratto gli occhi di Juventus, Roma e Milan. Risulta difficile pensare che la dirigenza rossoblù possa decidere di rinunciare al talentuoso 2001. 

 

Ultima modifica il Martedì, 07 Luglio 2020 21:05
Nicolò Leva

Studente di Economia con la passione per il calcio, per i numeri e per la combinazione dei due