VERSO PARMA-BOLOGNA - Derby da riscatto, Kulusevski contro Barrow. Torna Soriano, out Cornelius

Scritto da  Lug 11, 2020

Tre punti per il riscatto: è questo l'obiettivo comune di Parma e Bologna, che domani si sfideranno in un derby emiliano dalle infinite sfumature. La squadra di D'Aversa deve rifarsi dopo la sconfitta subita all'Olimpico, contro la Roma; Mihajlovic, invece, vuole ritrovare certezze dopo l'amara sconfitta interna contro il Sassuolo.

COME ARRIVA IL PARMA - I ducali non hanno ancora digerito la sconfitta subita in rimonta contro la Roma. Ancora qualche nodo da sciogliere nel 4-3-3 di D'Aversa, pronto a confermare Sepe in porta protetto da Gagliolo, Bruno Alves, Iacoponi e Laurini, favorito su Darmian. A centrocampo solo Kurtic è sicuro di un posto, mentre restano aperti i ballottaggi tra Hernani e Cornelius e tra Scozzarella e Brugman: al momento favoriti i primi due, con Cornelius che non dovrebbe essere nemmeno convocato. In avanti pochi dubbi: pronto il tridente con Kulusevski, Gervinho e Kucka, che agirà da falso nueve. Ritorna tra i convocati Inglese dopo un lungo stop..

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini (Darmian), Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Scozzarella, Hernani, Kurtic; Kulusevski, Kucka, Gervinho. All. D’Aversa

COME ARRIVA IL BOLOGNA - I rossoblu sono a caccia di punti pesanti in vista di una difficile qualificazione alla prossima Europa League. Sono pochi i dubbi di formazione per Mihajlovic: davanti a Skorupski confermati Dijks, Danilo, Bani e Tomiyasu, favorito su Mbaye. In mediana, al fianco di Medel, ci sarà Dominguez: out Schouten per infortunio. Sulla trequarti tornerà Soriano, che ha visto ridursi la squalifica dopo il match contro l'Inter, ai suoi lati pronti Orsolini e Sansone, in vantaggio su Palacio. Il peso dell'attacco sarà sulle spalle di Barrow, a caccia del suo terzo gol consecutivo in campionato. Ancora indisponibili Santander e Poli.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu (Mbaye), Danilo, Bani, Dijks; Dominguez, Medel; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. All. Mihajlovic

TERNA ARBITRALE - Dirigerà l'incontro il signor Mariani di Roma, coadiuvato da Peretti e Prenna. Il quarto uomo sarà Giua. Al VAR Maresca, assistito da Vivenzi.

STATISTICHE (Powered by OPTA) -  Il Parma cerca una vittoria contro il Bologna che manca dal 2012 (2-1 al Dall’Ara): da allora, due successi dei rossoblu e quattro pareggi. Sono 16 le sfide in casa dei ducali, con i rossoblu in trasferta, per un bilancio che conta cinque vittorie interne, otto pareggi e tre successi esterni. Il Parma ha perso le ultime quattro partite interne di Serie A: i crociati non hanno mai registrato cinque sconfitte consecutive in casa nel massimo campionato italiano. Il Bologna, invece, ha vinto le ultime due trasferte di campionato contro Sampdoria e Inter: negli ultimi 55 anni di Serie A, solo una volta i rossoblu hanno collezionato tre successi esterni consecutivi (nel 2016). Attenzione a Kurtic, che ha segnato più gol (tre reti in 13 sfide) in Serie A che contro il Bologna. Un altro pericolo sarà Palacio, che contro il Parma ha segnato 10 reti in 14 gare.

PRECEDENTI - Sono 33 i precedenti tra Parma e Bologna in Serie A: 9 vittorie, 14 pareggi e 10 sconfitte per i crociati. L'ultima gara giocata al Tardini, nel 2018, è finita a reti bianche. Anche la gara di andata di questo campionato terminò con un pareggio, in quell'occasione per 2-2: reti di Kulusevski, Palacio, Iacoponi e Dzemaili nel finale.

Una sola parola d'ordine: riscatto. Quello che sperano entrambe le squadre dopo due cadute rovinose. La salvezza è raggiunta, ora serve un po' di spensieratezza per cercare di andare il più lontano possibile. 

Ultima modifica il Sabato, 11 Luglio 2020 17:26
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.