Corriere di Bologna - Parma, trovato un positivo tra lo staff. Scatta il protocollo di emergenza

Scritto da  Lug 12, 2020

Come riportato nell’articolo odierno di Marco Vigarani in uscita su Corriere di Bologna, l’ombra del Covid-19 aleggia sulla Serie A ed in particolare su Parma-Bologna, sebbene non si possa dire che la partita sia a rischio.

Ieri pomeriggio la società ducale ha reso noto che nell’ultima serie di esami è stato riscontrato un positivo nel “gruppo squadra”, che però non è un calciatore, ed ha fatto scattare immediatamente la procedura prevista dal protocollo della Serie A. La persona positiva, che è asintomatica, è stata posta in quarantena mentre il resto del gruppo ha proseguito l’attività in vista della partita al centro sportivo di Collecchio dove la squadra era in ritiro.

Come previsto dal protocollo, oggi verrà eseguito un nuovo giro di test molecolari per verificare la situazione allo stato attuale, con esiti previsti in arrivo prima dell’incontro per poter giocare in tutta sicurezza. Se vi saranno ulteriori positivi questi dovrebbero essere isolati mentre potrebbero giocare i negativi. Ma chiaramente vige la regola del buon senso, ovvero se i nuovi positivi fossero molti, la partita potrebbe saltare.

La speranza di tutti è ovviamente che questo non accada, e se è vero che le due formazioni restano in attesa di sapere il risultato dei test è anche vero che con la prima versione del protocollo la partita sarebbe già stata sospesa oggi. Con l’attuale accordo infatti, il Parma dovrà presentare i nuovi risultati dei test entro quattro ore dall’inizio della partita, con la formazione che comunque, al termine della stessa, dovrà rispettare un periodo di quarantena come gruppo.

Ultima modifica il Domenica, 12 Luglio 2020 07:33
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.