Siniša Mihajlović Siniša Mihajlović ilsussidiario.net

il Resto del Carlino - Mihajlović evita processi, bisogna ripartire

Scritto da  Lug 14, 2020

Niente sfuriate clamorose, non c'è tempo. Dopo l'amaro pareggio di Parma il messaggio di Mihajlovic è chiaro: mai più regalare punti in questo modo. La squadra rossoblu, che oggi viaggia alla media di 1,31 punti a partita, ha bisogno di un riscatto per terminare la stagione mantenendo questa costanza: non è facile, anche perché le prossime sfide saranno contro Napoli, Milan e Atalanta. In più ci sono i vari infortuni come quelli di Schouten e Bani.

Ieri, prima dell'allenamento, c'è stato un confronto di 15 minuti tra squadra e allenatore: sono stati rivisti in video tutti gli errori commessi al Tardini, con molti che hanno cercato di darsi delle risposte. Errori tecnici e calo mentale, due delle spiegazioni. Nessuno è perfetto, si sa, ma qualche giocatore avrebbe potuto fare di più: Orsolini, Medel e Dominguez erano così distrutti? Forse sì, ma i loro sostituti non hanno fatto nulla di speciale, anzi. Chi entra in campo deve avere un altro atteggiamento, perché le partite possono decidersi in due minuti. 

Discorso diverso per il debuttante Ruffo Luci, troppo acerbo forse per capire una situazione così. O forse no, per un calciatore di Serie A. Ora basta rimpianti, domani c'è il Napoli e Mihajlovic si aspetta una reazione seria per far sì che certi errori non accadano più. 

Fonte: il Resto del Carlino/Massimo Vitali

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.