Corriere di Bologna - Difesa: adesso tocca a Denswil Ad.nl

Corriere di Bologna - Difesa: adesso tocca a Denswil

Scritto da  Lug 14, 2020

Il finale della partita di domenica sera al Tardini ha messo sul banco degli imputati la difesa rossoblu.
Due gol in 2 minuti, due errori della difesa bolognese, e da 0-2 la gara è terminata 2-2.
Sono ormai 27 partite che il Bologna subisce almeno un gol. E' dallo 0-0 maturato sul campo del Genoa, a settembre, che il Bologna non termina una partita a reti inviolate.
Insomma, varie incertezze nel reparto arretrato, che si susseguono da inizio campionato.

Purtroppo, a tutto ciò si va a sommare il pesante infortunio rimediato da Mattia Bani contro il Parma.
Infortunio al polpaccio sinistro e stagione finita per l'ex Chievo, il quale, insieme a Danilo, formava la coppia fissa dei centrali di difesa.
Una difesa che quindi si riduce ancora di più.
Il reparto arretrato è quello dove Sinisa Mihajlovic riesce a far ruotare meno i giocatori rispetto agli altri reparti.

Tra attacco e centrocampo, solo Barrow Orsolini superano i 500 minuti di impiego; Soriano Medel superano invece quota 400'; poi c'è stato l'inserimento di qualche giovane ragazzo della Primavera.
I giovanissimi Corbo Bonini sono sempre rimasti in panchina.
Dijks Tomiyasu hanno saltato rispettivamente 31 e 26 minuti, arrivando a 550' minuti giocati sui 595 giocati sino a questo momento dalla ripresa post lockdown. 
Il giapponese in particolare ha pagato cara l'incertezza nel finale di partita contro il Parma, che ha consentito a Inglese di segnare la rete del 2-2 finale.
Tomiyasu - che fino a quel momento aveva fatto un'eccellente partita - non tenuto la linea del fuorigioco, e nell'uno contro uno si è fatto beffare dall'attaccante del Parma.
E dire che il cross di Gagliolo poteva tranquillamente essere intercettato da Skorupski.
Un altro giocatore molto utilizzato in difesa è poi senza dubbio Danilo.
Il difensore brasiliano ha disputato tutte le partite post lockdown ad eccezione della sconfitta contro il Sassuolo, per lui ben 497 minuti di impiego.
Oltre a lui, come difensori centrali, rimangono solo Denswil - che contro il Napoli tornerà dopo la squalifica - e appunto Tomiyasu, che nella gara di Parma è stato spostato al centro, con Mbaye ad agire sulla fascia destra.
Purtroppo, l'infortunio di Schouten, non permette di far arretrare Medel in difesa.

Ieri, poi, proprio Danilo ha postato alcune foto del suo gol contro il Parma, scrivendo ''sempre a testa alta''. Parole da vero leader.
Parole che suonano la carica in vista delle prossime tre partite del Bologna: Napoli, Milan e Atalanta.
Insomma, non c'è tempo per rifiatare, per nessuno.
Al Tardini, il baricentro del Bologna è stato molto basso nel secondo tempo - cosa molto insolita -. Questo forse a causa del rotazioni limitate in rosa e del poco apporto dato dai subentrati.
E ciò ha portato poi a un finale da brividi.

Questo pareggio, ad ogni modo, non condiziona la classifica del Bologna, che rimane comunque buona.
Il campionato non è finito.
Il Bologna si rifarà.

(Fonte: Il Corriere di Bologna - Alessandro Mossini)

Deborah Carboni

Aspirante giornalista sportiva con il Bologna nel cuore. Studentessa di Scienze della Comunicazione.