Calciomercato - Agente Barrow: "Mi piacerebbe portarlo al Napoli". Sirene cinesi per Santander, idee Sarr e Yanga Mbiwa per la difesa

Scritto da  Lug 14, 2020

Il Bologna comincia a muovere i primi veri passi nel calciomercato estivo. I rossoblù sono a caccia di pedine per rinforzare una rosa che, al netto della qualità offensiva, ha evidenziato di recente notevoli lacune nel reparto arretrato. Ecco allora attivarsi il settore scouting della squadra di Mihajlovic, che in queste settimane sta sondando senza sosta il panorama calcistico europeo e mondiale per trovare giocatori adatti alle richieste dell’allenatore.

Come già riportato nelle precedenti edizioni, resta forte l’interesse bolognese nei confronti di Luis Abram (24), difensore centrale di piede mancino di proprietà del Velez Sarsfield. Il peruviano sembra gradire la destinazione, ma c’è ancora distanza tra la richiesta del club (clausola da 8 milioni) e l’offerta da 5 milioni recapitata dal Bologna. In questi giorni le società limeranno i dettagli dell’affare, sperando di chiuderlo entro la fine di luglio.

In alternativa al 24enne, ci sono altri due nomi sul taccuino di Bigon per il centro della difesa, entrambi provenienti dalla Ligue One: Malanga Sarr (21) e Yanga Mbiwa (31). Il primo non rientra più nei piani del Nizza ed è attualmente svincolato, anche se le richieste per lui non mancano: oltre al Bologna, c’è infatti l’interessamento di Milan, Torino e Atalanta. Anche l’ex Roma è svincolato dal Lione e potrebbe rappresentare una pista più percorribile, data la minor concorrenza.

Per le corsie esterne i nomi accostati al rossoblù sono sempre quelli di De Silvestri (32), Calabria (23) e Stryger Larsen.

In attacco sono aperti i casting per le punte centrali. Come sottolineato da Mihajlovic nella conferenza stampa di oggi c’è assoluta necessità di un punto riferimento offensivo, che sappia giocare spalle alla porta e aprire spazi per gli esterni. Certo, Barrow reinventato falso nueve sta offrendo garanzie all’attacco bolognese, ma l’eventualità di dirottarlo nei tre dietro con un cannoniere là davanti piace parecchio a Casteldebole.

Pertanto, visto l’addio ormai certo di Santander (destinazione Cina), si puntano diversi profili di prospettiva: dall’estero ecco i nomi Alexander Isak (20) della Real Sociedad e Alfredo Morelos (24) dei Rangers. Entrambe punte, rappresentano il ricambio perfetto del Ropero, anche se il colombiano lascerà la Scozia soltanto per una cifra considerevole e su di lui si sono già posati gli occhi del Napoli come possibile alternativa nel caso l’affare Osimhen non andasse a buon fine.

Se i rossoblù decidessero invece di “fare la spesa” in Italia si monitorano Favilli (23) e Pinamonti (21) del Genoa.

 

CAPITOLO USCITE – Come dicevamo, la storia tra Bologna e Santander sembra essere giunta ai titoli di coda. Per l’attaccante paraguaiano si è fatto forte l’interesse dei cinesi del Jiangsu, anche se non è stata ancora formulata un’offerta al club emiliano.

Riflettori puntati anche verso i due gambiani rossoblù, Juwara e Barrow. Il classe 2001, grazie alle sue recenti prestazioni, ha attirato l’attenzione di numerosi club italiani, anche se pare che la dirigenza felsinea non sia intenzionata a privarsene.

Fanno tremare i tifosi invece le dichiarazioni dell’agente di Musa Barrow ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Come riportato da calciomercato.com al procuratore piace molto la piazza di Napoli, visto anche l’interessamento dei partenopei nelle recenti stagioni, di conseguenza vorrebbe portare l’attaccante a vestire in futuro la casacca azzurra.

È quasi fatta infine tra Bologna e Piacenza per vestire di biancorosso il giovane under19 Elia Visconti: la trattativa è ancora in stand-by per i tanti impegni ravvicinati del felsinei, ma sembra che il trasferimento del centrocampista alla corte di mister Di Battista si farà.

Ultima modifica il Martedì, 14 Luglio 2020 21:01
Edoardo Draghetti

Ventiquattrenne aspirante giornalista cresciuto a tortellini e Bfc. Amante del calcio che osserva ma non pratica. 
Gioco a baseball da una vita: ho visto un sacco di diamanti, purtroppo solo di terra rossa