Malang Sarr con la maglia del Nizza Malang Sarr con la maglia del Nizza fonte immagine: account ufficiale OGC Nice

La Bottega dei Talenti - Malang Sarr

Scritto da  Lug 15, 2020

Si aggiunge un nuovo nome alla lista di profili accostati al Bologna per la difesa. Si tratta di Malang Sarr, difensore proveniente dal Nizza. Malang Sarr, dal punto di vista delle valutazioni strettamente economiche rappresenterebbe un’ottima soluzione nel rapporto qualità/prezzo/età. Il difensore è attualmente svincolato e un suo ingaggio sarebbe una mera questione di ingaggio, tuttavia l’acquisto non comporterebbe costi di cartellino.

Conosciamo meglio Malang Sarr.

Malang Sarr nasce a Nizza, il 23 gennaio 1999. A 6 anni entra immediatamente nel settore giovanile della compagine della città natale. Nella formazione rossonera fa tutta la trafila delle giovanili.
Nel 2015, a 16 anni viene inserito nella seconda squadra dei nizzardi, che partecipa al Championnat de France amateur, quarta divisione del calcio francese. Già in estate esordisce con la seconda formazione dei rossoneri. Durante la stagione 2015/16 colleziona 9 presenze.

Nella stagione 2016/17, agli ordini di Lucien Favre, entra a far parte del gruppo della prima squadra del Nizza e si prende immediatamente una maglia da titolare. Nella stagione in cui il Nizza arriva 3°, dietro Monaco e PSG, il giovanissimo Sarr chiude con 32 presenze e segna anche un gol.

Nella stagione successiva, il suo impiego diminuisce leggermente. Favre inizia a proporre Sarr nel ruolo di terzino sinistro, anche nei preliminari di Champions League. La sua stagione si chiude con 29 presenze e nessuna rete.
La stagione 18/19 è quella della definitiva consacrazione. Con Patrick Vieira in panchina, Sarr diventa titolare inamovibile nel ruolo di difensore centrale e talvolta ancora nel ruolo di terzino sinistro. Nelle 35 presenze mette a segno anche la sua seconda rete da professionista e nel finale del campionato veste anche la fascia da capitano della squadra francese.

In quest’ultima stagione 2019/20, complice qualche problema fisico e l’interruzione del coronavirus, che ha indotto la Lega francese a chiudere anticipatamente la stagione, ha messo assieme solamente 20 presenze e una rete. In quest’ultima stagione ha alternato in maniera più costante l’impiego da terzino e l’impiego da difensore.

Contemporaneamente, nel corso degli anni è stato convocato ed è stato parte delle rappresentative francesi fin dalla selezione under16. Sarr, nel complesso delle varie rappresentative transalpine ha vestito la maglia delle giovanili Bleus per 38 volte.

185cm x 73 kg Sarr ha un fisico molto strutturato al livello muscolare. La muscolatura molto sviluppata negli arti interiori lo rende veloce e agile grazie ad una potenza ed esplosività fuori dal comune. La potenza negli arti inferiori lo aiuta anche nel gioco aereo. Infatti, nonostante la statura, grazie alla potenza riesce a compensare anche il suo deficit d’altezza, grazie ad una eccellente elevazione.
La velocità sul lungo e sul breve gli consentono di essere molto anche un terzino sinistro completo in entrambe le fasi.

Mancino naturale, dotato di buona tecnica individuale.
Grazie a queste qualità tecniche e balistiche si assume spesso la responsabilità dell’impostazione dalla difesa.
Dal punto di vista tecnico dunque, Sarr si può definire un regista arretrato, dato che è abile ad impostare sia sul corto, grazie ad una buona pulizia tecnica nei passaggi, sia sul lungo, grazie ad un’ottima precisione sul lungo nei cambi gioco. Nel ruolo di terzino sinistro, il suo mancino gli consente di effettuare cross efficaci all’’interno dell’area di rigore

In non possesso Malang non è particolarmente bravo in marcatura e nei posizionamenti difensivi. Tuttavia, Sarr come molti difensori centrali non dotati di struttura fisica particolarmente slanciata, è molto abile nell’anticipo e nel tempo di intervento in scivolata, grazie alla sua rapidità e alla sua coordinazione. A causa di queste sue abilità spesso rischia con interventi al limite, rischiando spesso i cartellino giallo.

In campo predilige, come ogni mancino giocare da centrale nella zona sinistra, sulla fascia è un ottimo interprete grazie alla sua velocità, alla potenza del suo fisico e delle sue qualità tecniche. Sotto la guida di un ex esperto difensore come Sinisa Mihajlovic, grazie alla ancora giovane età, potrebbe migliorare l’interpretazione di entrambe le posizioni, soprattutto nella lettura degli spazi e dunque i posizionamenti e le coperture. Difficile invece “curare” le carenze di concentrazione nella marcatura a uomo.

Dal punto di vista del mercato, Sarr è svincolato, come detto, lo scorso 30 giugno ha terminato il proprio contratto col Nizza. Dal 1° luglio è dunque disponibile a parametro zero. Il Bologna è solo una delle candidate ad aggiudicarsi le prestazioni del giovane talento francese, con i rossoblù anche Torino, Atalanta, Fiorentina, Lazio, Inter, Napoli, Lipsia e Arsenal. Insomma, tanta tantissima concorrenza da combattere con le idee e il progetto tecnico da costruire sulla base di giovani come lui.

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.