Il Resto del Carlino - Si ricomincia da Barrow e Palacio. A Bergamo è una sfida speciale Damiano Fiorentini per 1000 Cuori Rossoblu

Il Resto del Carlino - Si ricomincia da Barrow e Palacio. A Bergamo è una sfida speciale

Scritto da  Lug 20, 2020

Domani contro la Dea si rivedranno in campo due uomini chiave del Bologna, i cui destini hanno intrecciato in passato la strada dei nerazzurri: Barrow è cresciuto in quel di Zingonia, mentre il Trenza è stato a lungo corteggiato da Gasperini.

Barrow e Palacio che, al pari di Medel, sono stati risparmiati nella gara contro il Milan, generando con il senno di poi pesanti critiche nei confronti di Mihajlovic. Che sabato notte il Mister abbia voluto lanciare un messaggio alla dirigenza non è da escludere, la coperta è più corta del previsto, ed è sotto gli occhi di tutti. Se ci si mette poi anche la sfortuna, la ciclica indisponibilità di giocatori chiave, l’Europa non può che rimanere un sogno.

Intanto domani tocca all’Atalanta. La trasferta di Bergamo dell’anno scorso fu fatale e coprì di critiche, anche in quell’occasione, Mihajlovic, che scelse un pesante turnover per poi vincere serenamente con il Chievo, 3-0, nel turno successivo con il miglior organico a disposizione.

Capitolo difesa. I rossoblù dovranno rinunciare ad un’altra pedina in difesa per la partita di domani; dopo Bani (fuori per infortunio), tocca anche a Dijks (out per squalifica) lasciare scoperta la retroguardia felsinea. Per domani si giocano un posto sulla sinistra Krejci e Denswil, al centro il solito Danilo verrà assistito da Tomiyasu, mentre sulla destra spazio ad Mbaye. A centrocampo probabile il tandem Medel-Dominguez mentre in attacco completeranno l’attacco Soriano ed Orsolini.

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.