Alexsandar Dragovic Alexsandar Dragovic rponline

ESCLUSIVA - Intervista a Pietro Nicolodi (Sky Sport): "Dragović meglio di Sané, ma entrambi sono ottimi profili"

Scritto da  Ago 11, 2020

Il Bologna continua la ricerca per un buon difensore centrale e, negli ultimi giorni, prendono sempre più corpo le ipotesi che portano ad Alexsandar Dragović e Salif Sanè, centrali di Bayer Leverkusen e Schalke 04. Abbiamo parlato di questi due profili con chi meglio di tutti vive di calcio tedesco: Pietro Nicolodi, telecronista della Bundesliga per Sky Sport.

Partiamo da Sané: quali sono le sue caratteristiche migliori?

"A me piace molto Sané, è un difensore roccioso e ha un grande rigore fisico. Difende bene, ma attenzione quando attacca: ha un grande colpo di testa e in area di rigore la sua presenza si sente sempre. Spesso sblocca situazioni complicate da calci da fermo, quindi è affidabile. Il problema è che non sta benissimo: l'anno scorso si ruppe il ginocchio, ha recuperato ma non è ancora al 100%. Bisognerà testarlo, ma comunque potrebbe essere un grande colpo per il Bologna". 

I suoi difetti più evidenti?

"Non è perfetto nelle uscite e negli interventi, qualche errore lo commette. Resta però un buon difensore, molto solido; non è il calciatore più veloce del mondo, ma se riesce a recuperare può davvero fare bene". 

Dopo una disastrosa stagione con lo Schalke 04 potrebbe dunque tentare una nuova avventura?

"Difficile dirlo. Attenzione però, perché la squadra tedesca sta pensando a una vera e propria rivoluzione dopo l'ultima deludente stagione in Bundesliga. Lui è sempre stato considerato un perno della squadra, ora le carte in tavola potrebbero cambiare". 

Dragović, invece, che tipo di difensore è?

"E' arrivato in Germania con l'etichetta di grande difensore, la verità è che ha deluso e per molti è considerato un flop della dirigenza del Leverkusen. Ha girato molto, ma al Bayer non è mai riuscito a trovare la giusta dimensione". 

Perché?

"La cosa strana è che al Basilea giocava benissimo, un altro calciatore. In Germania è colato a picco. Tra l'altro, gioca molto meglio in Nazionale rispetto a quando gioca nel suo club. Diverse volte ho commentato Dragović in telecronaca e, credimi, faceva cose inspiegabili. Resta comunque un buon difensore di livello internazionale, ha piedi buoni per impostare il gioco e una buona lettura di gioco. Deve migliorare, ma sicuramente è un buon profilo".

Siniša Mihajlović cerca un difensore affidabile ma anche uno in grado di impostare il gioco: meglio Dragović o Sané?

"Da questo punto di vista è meglio Dragović, è un pò più ruvido negli interventi e, a differenza di Sané, può impostare il gioco. Entrambi i profili sono ottimi per il Bologna, bisogna vedere cosa cerca Mihajlović: il difensore del Bayer potrebbe però essere l'ideale per la difesa rossoblu".

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.