Corriere di Bologna - Ravenna pronta per il nuovo Dall'Ara

Scritto da  Ago 17, 2020

Come confermato dalle parole del sindaco Merola, sono in calo le quotazioni di un impianto temporaneo da 18 mila posti (pronto a scalare a 5-6 mila una volta terminato il nuovo Dall'Ara). Prende prepotentemente quota invece l'idea di una collaborazione con Ravenna e con il Ravenna, soluzione decisamente più conveniente in quanto a costi ed aspetti tecnici.

La proposta formulata dalla delegazione dell'amministrazione ravennate in visita qualche giorno fa a Casteldebole è piaciuta molto alla dirigenza rossoblù. L'offerta prevede la costruzione di un nuovo stadio da 16 mila posti a carico della società romagnola (con un contributo di 5-6 milioni su 15 da parte del Bologna) ed - in cambio - richiede al Bologna di entrare in società con una partecipazione in grado di conferire stabilità tecnica ed economica ai giallorossi. Tutto ciò consentirebbe inoltre di avere a disposizione una squadra di Lega Pro a cui affidare la crescita dei propri talenti, sviluppando una proficua collaborazione tra settori giovanili (come avviene con il Montrèal).

Al momento pare esserci grande disponibilità da ambo le parti, come conferma l'assessore dello sport del Comune di Ravenna Roberto Fagnati: "L'amministrazione comunale è pronta a fare la sua parte e ad ospitare il Bologna durante i lavori del Dall'Ara. Il consorzio che gestisce il Ravenna è solido e crediamo che sia necessario che le società abbiano la loro totale indipendenza; con un piccolo aiuto si può mantenere la categoria senza patemi". La decisione definitiva è attesa per i primi di settembre.

Matteo Fogacci - Corriere di Bologna

Francesco Bianchi

Francesco Bianchi nasce nel dicembre 1999 e si ammala di calcio. Divide la sua vita tra Rimini, città natale, e Bologna, città in cui frequenta la facoltà di giurisprudenza. Quando non perde tempo scrive.