La Bottega dei Talenti - Marcelo Herrera

Scritto da  Ago 17, 2020

 

 

Sono mesi ormai che vi raccontiamo la ricerca, continua ed assidua, di Bigon e Sabatini di giocatori con cui rafforzare la rosa per la stagione 20/21. Uno degli obiettivi principali è un terzino destro. Marcelo Herrera, terzino argentino del San Lorenzo, è stato proposto ai dirigenti felsinei, così come ai dirigenti di Milan, Roma e Besiktas.

Marcelo Andrés Herrera Mansilla nasce a Corrientes, nel Nord dell’Argentina, vicino al confine con il Paraguay, il 3 novembre 1998.

Inizia a giocare nel Textil Mandiyú, squadre locale di Corrientes, attualmente impegnata in quarta divisione, il cui nome deriva dal termine guaraní per cotone. Si trasferisce poi nell’altra squadra della città, il Boca Unidos. L’ultimo step, prima di approdare al San Lorenzo, corrisponde al suo passaggio al Rivadavia de Lincoln, situato nella provincia di Buenos Aires, a 1000 km dalla sua città natale. Giunge poi nelle giovanili del San Lorenzo de Almagro, club del quartiere Boedo di Buenos Aires.

Dopo aver preso parte alle partite con la primavera, arriva la chiamata in prima squadra. Il debutto avviene nel Settembre 2018 nel match contro il Club Atletico Patronato, disputata dal primo minuto e vinta per 3-2. Se all’inizio della stagione 18/19 il suo utilizzo è alquanto saltuario, e collegato soprattutto alla assenza del titolare, durante il 2019 il numero di partite disputate aumenta. Marcelo prende parte a tutte e 4 le partite di Copa Superliga, siglando anche un gol negli ottavi contro l’Argentinos Juniors. 1 gol in 5 presenze anche nel girone di Copa Libertadores. Titolare anche nella sconfitta di Copa Argentina contro l’Estudiantes. Herrera nella stagione in corso, conclusasi alla 23° giornata, ha disputato 11 partite, dopo essere stato convocato 13 volte, saltando varie partite anche a causa delle convocazioni con la nazionale. Proprio con la maglia della sua nazionale, con la selezione under 23, ha disputato 6 partite, le ultime durante le qualificazioni ai giochi olimpici.

180 cm , dotato di una buona struttura fisica, “el Yacaré”, il caimano, è un ottimo difensore forte fisicamente, caparbio e resistente, dotato di un ottimo anticipo. Veloce e reattivo è dotato di un’ottima accelerazione, soprattutto nei primi passi. Dotato di un ottimo piede, fornisce volentieri cross ai compagni, riuscendo anche a variare il gioco con precisi cambi campo. Come testimoniano anche i 4 gol in 32 presenze con la maglia del San Lorenzo, è dotato anche di un ottimo tiro.

Terzino moderno, di spinta, in grado anche di fornire un aiuto importante in fase difensiva. Giocatore letale in fase di ripartenza, dove riesce a coprire vaste aree di campo per supportare la fase offensiva. A soli 21 anni è un ragazzo molto interessante che, con la giusta guida, può fare il salto di qualità finale per raggiungere il livello necessario per la Serie A e per il Bologna, dove troverebbe una già folta colonia argentina, Con Dominguez, Palacio, e (per ora) Paz.  

Ultima modifica il Lunedì, 17 Agosto 2020 14:52
Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.