Mattia Bani Mattia Bani crediti immagine: bolognafc.it

Il Resto del Carlino - Bologna, difesa con gli uomini contati in attesa di Bani e Tomiyasu. Mbaye rimane?

Scritto da  Ago 28, 2020

L'emergenza difesa, così come lo scorso anno, non accenna a diminuire. Già perché il pacchetto di difensori salito (per ora) a Pinzolo consta di soli cinque elementi: Mbaye, Danilo, Denswil, Dijks e Corbo, troppo pochi se consideriamo le difficoltà riscontrate lo scorso anno nel mantenere la porta di Skorupski inviolata. Emergenza che dovrebbe parzialmente rientrare con i recuperi di Tomiyasu (si attende il via libera dell'AUSL dopo il terzo tampone negativo in modo da evitare i quattordici giorni di quarantena come da protocollo) e Bani che ha completato il proprio percorso riabilitativo all'Isokinetic. Entrambi dovrebbero raggiungere i compagni già domenica insieme ad Omar Khailoti, difensore classe 2001 della Primavera. Chi invece rimarrà a Casteldebole è Arturo Calabresi alle prese con il recupero dall'infortunio al ginocchio di aprile, non rientrando in ogni caso nei piani della società. 

Intanto Mihajlović attende novità sul fronte mercato nel reparto più bisognoso, sia in termini numerici che qualitativi: De Silvestri è molto vicino ad essere un nuovo giocatore del Bologna, su Hickey vige un cauto ottimismo, anche se le attenzioni ora verranno rivolte al difensore centrale. Il Parma avrebbe chiesto informazioni su Mattias Svanberg, il Bologna ha risposto picche. Attesa anche per il futuro di Mbaye«Valuteremo tutte le opzioni» avrebbe riferito ieri Beppe Accardi, il suo agente. 

Gianluca Gennai

Studente di Giurisprudenza all’università di Bologna, appassionato del Bologna sin dalla più tenera età. Tifo ergo scrivo.