Vlahovic Vlahovic Pentasport

Il Resto del Carlino - Calciomercato Bologna Fc: l'attaccante prima di tutto

Scritto da  Set 12, 2020

Tre settimane al gong di fine calciomercato: il 5 ottobre determinerà la fine di questa sessione anomala, di una stagione che chiamarla "normale" potrebbe essere un eufemismo. Il Bologna ha chiare le regole d'ingaggio e gli obiettivi finali: una punta, assolutamente e in primis, e un difensore centrale, ma non a tutti i costi.

L'attaccante: nel percorso logico che la dirigenza sta sviluppando, la priorità si annida là davanti e il prescelto sarebbe (condizionale d'obbligo) l'ucraino Supryaga, il cui cartellino, in termini di acquisto, chiama 15 milioni. La difficoltà della trattativa è ormai palesemente nota, ma ogni giorno si avanza di qualche centimetro, smussando piccoli e grandi angoli, alla ricerca dell'intesa. L'ultima offerta partita da Casteldebole parlerebbe di 10 mln+ bonus, magari con 3 milioni di prestito oneroso con riscatto (diritto o obbligo?) che avvicinerebbero la domanda all'offerta. Se le difficoltà che provengono da est risultassero insormontabili, l'aternativa auspicabile potrebbe essere il viola Vlahovic (stessa età dell'ucraina, 20), mentre più defilato Ponce (ex Roma e ora allo Spartak Mosca). In ultima istanza l'interesse potrebbe cadere anche su Salcedo (18, Inter) che è rientrato dal prestito col Verona.

Il centrale: il nome è sempre quello di Lyanco, autentico (e forse a ragione) pallino del tecnico serbo Mihajlovic, ma i dieci milioni di euro, per il cartellino del brasiliano richiesti dal Presidente Cairo, sono ritenuti eccessivi dalla dirigenza rossoblù e si attendono le ultime giornate di mercato per vedere se ci saranno riduzioni di prezzi o differenti opportunità. In realtà lo slittamento a centrale di Tomiyasu e la possibilità di annoverare Medel fra coloro che giocano al "centro" della difesa,   ruolo che interpreta con esperienza anche in Nazionale, fanno rallentare la ricerca di un giocatore per il pacchetto arretrato.

In uscita: si segnalano richieste dell'Ascoli per la punta Cangiano, mentre Santander non sarebbe convinto della destinazione Spezia, sperando di risalire le gerarchie in attacco del pacchetto offensivo rossoblù.

(Fonte Giordano - RdC)

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"