La Bottega dei Talenti - Federico Ceccherini gianlucadimarzio.com

La Bottega dei Talenti - Federico Ceccherini

Scritto da  Set 18, 2020

Se possiamo considerare l’attuale rosa del Bologna, salvo cessioni e notizie dal fronte Supryaga, quasi definitiva, l’unica possibile sorpresa potrebbe riguardare l’ingaggio del tanto agognato difensore centrale. Sembra evidente l’intenzione dei dirigenti rossoblù di acquistare, qualora un centrale dovesse effettivamente arrivare, qualcuno con già esperienza nel massimo campionato italiano. Questo viene confermato dall’insistenza con cui due nomi in particolare sono stati accostati ai colori rossoblù negli ultimi anni. Lyanco e Ceccherini. Se il brasiliano è molto ben conosciuto dai tifosi felsinei, minor risonanza è associata al difensore della Fiorentina, uno dei nomi più caldi in questo momento di calciomercato.

Federico Ceccherini nasce l’11 maggio 1992 a Livorno, e proprio nella città labronica muove i primi passi a livello calcistico. Tra il 200 ed il 2011 disputa con gli amaranto due campionati di primavera raccogliendo 44 presenze. Dopo essersi unito alla prima squadra, nella stagione 2011-2012, le convocazioni (e di conseguenze le partite disputate) non arrivano. La situazione però si ribalta al secondo anno quando le presenze sono 27 in regular season, più 4 ai playoff che vedono il Livorno vincere, garantendosi la Serie A. Ecco la prima esperienza in A per Federico che a 21 è già titolare. Per lui 32 presenze e, purtroppo, la retrocessione. Ceccherini però non demorde, continua a lavorare seriamente e raccoglie nella stagione 14/15 27 presenze e nella successiva 32. Arriva così la chiamata del Crotone, neo-promossa in Serie A. La fiducia riposta in lui dal club calabrese, che lo acquisiscono a titolo definitivo per 900 mila euro, è ripagata da Federico che disputa un campionato solido, aiutando il club ad ottenere una insperata salvezza. Anche la stagione successiva, la 17/18, Ceccherini si conferma uno dei difensori più continui del campionato, registrando 37 presenze da titolare in campionato. A fine stagione la retrocessione del Crotone porta su di lui gli occhi di molti club. Alla fine è la Fiorentina ad aggiudicarsene le prestazioni per la cifra di 3 milioni di euro. A Firenze la folta concorrenza ha limitato il minutaggio di Federico, che in due stagioni ha raccolto 30 presenze, di cui solo 19 da titolare. 

Con i suoi 187 cm è un difensore longilineo, solido fisicamente e mentalmente (aspetto sempre più importante nel calcio d’oggi), dotato di una buona struttura fisica ed una bassa propensione agli infortuni. Dotato di buona elevazione ha un’ottima visione d'insieme che gli consente spesso di intervenire in maniera pulita in chiusura sugli avversari. 

Gioca principalmente come difensore centrale ma, all'occorrenza, può essere impiegato anche come terzino destro, ruolo occupato per circa 50 presenze nell’arco della sua carriera. A livello statistico si può notare come la lacuna principale consiste nella mancanza di gol, solo 2 in Serie A e 4 in Serie B. Troppo poco per un difensore centrale, il cui apporto potrebbe essere decisivo in molte occasioni (vedi Bani nella stagione 2019/2020). 

 

La Fiorentina al momento non cede alle lusinghe del Bologna (che comunque lo considera, almeno per ora una alternativa a Lyanco) cercando di alzarne il prezzo. Probabilmente alla fine dovrà inevitabilmente cedere di fronte ad una equa offerta di Bigon e Sabatini. Chiuso da Milenkovic, Pezzella, Igor e Caceres, Ceccherini rappresenterebbe per la Fiorentina solamenteo un capitale inutilizzato se confinato in panchina.

 

Ultima modifica il Venerdì, 18 Settembre 2020 14:53
Nicolò Leva

Appassionato di sport, dal calcio al football americano, dal tennis ai motori. Da buon laureato in economia cerco e racconto i numeri che si nascondono dietro ogni avvenimento.