CALCIOMERCATO – Bologna: all-in per Supryaga, ma si pensa anche al ritorno di Edera. Continua il pressing dello Spezia su Santander

Scritto da  Set 21, 2020

A due settimane dalla fine del calciomercato il Bologna cerca di concludere le ultime operazioni in entrata e in uscita, per ottimizzare la rosa e aumentare il tasso tecnico dei giocatori a disposizione di mister Mihajlovic.

 

CALCIOMERCATO BOLOGNA – Come già ribadito nelle ultime edizioni della rubrica, i rossoblù stanno tentando il tutto per tutto per portare sotto le Due Torri l’attaccante della Dinamo Kiev Vladyslav Supryaga. Il 20enne di Odessa pare dunque il vero obiettivo della dirigenza felsinea, che ha deciso di fare all-in sul talento ucraino con una offerta da 10 milioni complessivi (3 per il prestito + 7 per il riscatto). Cifra per il momento ritenuta ancora bassa dalla Dinamo, che valuta il giocatore 15 milioni e che difficilmente lo farà partire senza una controproposta al rialzo. Secondo tuttobolognaweb da domani Sabatini e Bigon torneranno dunque all’assalto per portare finalmente a termine l’operazione dopo mesi di trattative.

In caso di fumata nera per Supryaga - nonostante le dichiarazioni di Fenucci sulla fine del mercato in entrata – il Bologna potrebbe comunque virare su alternative per il reparto avanzato.

Una di queste è Simone Edera, ala del Torino che ha già vestito i colori rossoblù nella prima parte del 2019. Come riportato da Tuttosport la società felsinea sembra essersi interessata negli ultimi giorni al classe ’97, che potrebbe dunque tornare sotto le direttive di mister Mihajlovic un anno e mezzo dopo la breve parentesi emiliana.

 

CAPITOLO USCITE – Fondamentali anche le operazioni in uscita per il Bologna, con le quali si potrebbero infatti finanziare eventuali colpi di mercato dell’ultimo minuto.

Dopo la partenza di Corbo destinazione Ascoli, continua il dialogo tra Bologna e Spezia per la cessione di Santander. I liguri fanno sul serio per il Ropero, che costituirebbe il riferimento offensivo perfetto nel 4-3-3 di Italiano. In settimana ci sarà un nuovo incontro tra le società per discutere dell’affare, nella forma di un prestito con diritto di riscatto in caso di salvezza per il momento fissato a 3-4 milioni.

Ultima modifica il Lunedì, 21 Settembre 2020 18:01
Edoardo Draghetti

Ventiquattrenne aspirante giornalista cresciuto a tortellini e Bfc. Amante del calcio che osserva ma non pratica. 
Gioco a baseball da una vita: ho visto un sacco di diamanti, purtroppo solo di terra rossa