foto CalcioeFinanza foto CalcioeFinanza

Troppo Ibra, il Bologna cede a San Siro: 2-0

Scritto da  Set 21, 2020


MILANO - Il Bologna si vede poco e, a San Siro cede al Milan di Ibrahimovic: 2 a 0 per i padroni di casa e doppietta dello svedese.

Mihajlovic inizia il campionato mandando subito in campo il neo acquisto De Silvestri con Tomiyasu a fare il centrale, mentre Dominguez è titolare a centrocampo insieme a Schouten. Barrow, Palacio e Orsolini il confine offensivo rossoblù.

All’11’ Ibrahimovic incrocia dalla destra ma il pallone esce a lato.

Due minuti più tardi è la volta di Calhanoglu ma strozza il pallone e, dal limite, allarga la traiettoria. Troppo.

Al 21’ si affaccia il Bologna con un tiro dalla lunga distanza di Dominguez, a seguito di una buona costruzione di manovra: il pallone, tuttavia, è facile preda di Donnarumma.

Al 27’ Bennacer manca l’occasione migliore del tempo sin qui trascorso, spedendo alto da centro area.

Il Milan spinge un po’ di più e al 34’ passa in vantaggio grazie a un colpo di testa di Ibrahimovic, ben servito da Theo Hernandez dalla sinistra: 1 a 0 e per il Bologna la gara si mette in salita.

Al 41’ Hernandez toglie dalla testa di Orsolini un cross dal fondo di Palacio. Pochi centimetri ma in favore dei rossoneri.

Nella prima frazione non c’è altro per la cronaca e le due squadre vanno negli spogliatoi.

Dopo quattro minuti dall’inizio del secondo tempo, c’è un richiamo al Var per un fallo di Orsolini su Bennacer sulla riga dell’area. È rigore e sul dischetto va Ibrahimovic: Skorupski intuisce il lato sul quale buttarsi ma il pallone è calciato con tale potenza che diventa irraggiungibile. 2 a 0 e il Bologna si complica la vita un po’ da solo.

La risposta dei rossoblù arriva con una raffica di tre tentativi verso la porta ma sono tutti «murati» dalla difesa milanista.

Si oppone bene e in qualche modo, Skorupski a una botta da fuori ancora di Ibrahimovic al 54’. 

Al 62’ Ibrahimovic sfiora la tripletta ma il tiro a botta sicura dopo dribbling vola sopra la traversa.

Al 66’ Barrow si gira e tira ma ancora una volta la palla incoccia sulle gambe avversarie.

A un quarto d’ora della fine, saetta di Hernandez da fuori area, volo plastico e deviazione da parte di Skorupski.

AL 78’ prima parta della serata per Donnarumma che sventa un bella conclusione di Skov Olsen, arrivata dopo un bel dribbling in area.

Donnarumma ancora impegnato all’83’ da una conclusione in area, defilata sulla sinistra, di Sansone. Bravo il portiere rossonero.

Occasione enorme per il Bologna con Santander che colpisce il palo all’86’ e Danilo spedisce poi alto sulla ribattuta.

Ancora Donnarumma contro i rossoblù all’89’: stavolta a impegnarlo è Tomiyasu con un colpo di testa. Ancora ben piazzato l’estremo difensore milanista.

La partita non ha altro da dire e il Milan si porta via onestamente i tre punti. Il Bologna bene solo nell’ultimo quarto d’ora della gara. 

 

 

Milan, 4-2-3-1: Donnarumma; Calabria, Gabbia, Kjaer (70’ Duarte), Hernandez; Bennacer (85’ Krunic), Kessie (76’ Tonali); Castillejo (46’ Saelemaekers), Calhanoglu (70’ Brahim), Rebic; Ibrahimovic.

Bologna, 4-1-4-1: Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Schouten; Orsolini (56’ Skov Olsen); Dominguez (56’ Sansone), Soriano (80’ Svanberg), Barrow (82’ Vignato); Palacio (80’ Santander).

Arbitro: La Penna da Roma (assistenti Bresmes-Vecchi, IV uomo: Ghersini, VAR: Massa)

Reti: 34’ e 51’ Ibrahimovic (M)

Ammoniti: 18’ Dominguez, 30’ e 87’ Dijks, 73’ Tomiyasu (B), 39’ Castillejo, 86’ Krunic, 88’ Gabbia (M)

Espulsi: 87’ Dijks (B) per doppia ammonizione

Massimo Sampaolesi

Fa parte del Direttivo di 1000 Cuori Rossoblu. Si occupa di Comunicazione e ama il Bologna come se stesso. Passioni: la filosofia e la Virtus.