VERSO BOLOGNA-PARMA - A caccia di riscatto: Miha recupera Medel, Liverani ritrova Gervinho. Hickey titolare? ilcittadinomb

VERSO BOLOGNA-PARMA - A caccia di riscatto: Miha recupera Medel, Liverani ritrova Gervinho. Hickey titolare?

Scritto da  Set 27, 2020

La seconda giornata di campionato si chiuderà con uno dei derby emiliani, Bologna-Parma. Entrambe le squadre, dopo le sconfitte nella prima giornata contro Milan e Napoli, vogliono riscattarsi e ripartire. 

COME ARRIVA IL BOLOGNA - Siniša Mihajlović non ama perdere, e questo è un dato di fatto. La sconfitta subita in terra milanese ha alimentato ulteriori dubbi nella testa del tecnico serbo che, contro i ducali, si aspetta una prova di forza. Confermato il 4-2-3-1 con Skorupski in porta, mentre la linea difensiva sarà composta da De Silvestri, Danilo, Tomiyasu e Denswil; attenzione però al neo arrivato Hickey, che potrebbe sorpassare l'olandese nelle gerarchie. Mancherà Dijks, espulso a San Siro. In mediana torna Medel ma inizierà dalla panchina: dal 1' Dominguez e Schouten. In avanti non ci sarà Orsolini, al suo posto Skov Olsen; completeranno il pacchetto arretrato Soriano, Barrow e Palacio, favorito su Sansone.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Denswil (Hickey); Schouten (Medel), Dominguez; Skov Olsen (Orsolini), Soriano, Barrow; Palacio (Sansone). All. Siniša Mihajlović

COME ARRIVA IL PARMA - Anche Fabio Liverani si aspettava di più dal suo esordio sulla panchina crociata, ma le tante assenze di certo non lo hanno aiutato. Al Dall'Ara ecco il 4-3-1-2 con Sepe in porta, mentre in difesa spazio a Laurini, Iacoponi, Bruno Alves e Darmian. Il centrocampo a 3 sarà formato da Hernani, Brugman e Grassi, mentre Kucka agirà da trequartista. Non ci sarà Kurtic: il calciatore non è stato convocato a causa di una sua squalifica che non avrebbe scontato nella gara contro il Napoli. In avanti mancherà Inglese: al suo posto Karamoh insieme a Cornelius. Torna Gervinho dopo l'infortunio, ma la sua presenza è in forte dubbio. Sempre out Gagliolo, Gazzola, Pezzella e Scozzarella.

PARMA (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Iacoponi, B. Alves, Darmian; Hernani, Brugman, Grassi; Kucka; Cornelius, Karamoh. All. Fabio Liverani

TERNA ARBITRALE - Sarà Paolo Valeri l'arbitro dell'incontro, coadiuvato dai guardalinee Tolfo e Schirru, con quarto uomo Massimi. Al VAR ci sarà Pasqua, assistito da Vivenzi.

STATISTICHE (Powered by OPTA) - Cinque delle ultime sei sfide tra le due squadre in Serie A sono terminate in pareggio (una vittoria rossoblù); l’ultimo successo dei crociati risale al dicembre 2012. Il Bologna non vince contro il Parma nel girone d’andata della massima serie dal settembre 2004, con Carlo Mazzone in panchina: da allora cinque pareggi e due sconfitte. I ducali subiscono gol da 15 partite consecutive in Serie A: non hanno mai incassato reti per un numero superiore di partite nel massimo torneo (15 anche nel 2005). Pericolo Palacio: l'attaccante argentino è uno dei cinque giocatori attualmente in Serie A ad aver segnato almeno 10 gol contro una singola avversaria (10 contro il Parma), insieme a Zlatan Ibrahimovic, Ciro Immobile, Fabio Quagliarella e Dries Mertens. Inglese, invece, ha realizzato quattro reti nelle ultime cinque sfide di campionato contro il Bologna, solo contro l’Udinese ha segnato di più in Serie A (cinque reti).

PRECEDENTI - Sarà la 35esima sfida tra le due squadre in Serie A: fino ad ora 10 vittorie rossoblù contro le 9 ducali, 15 i pareggi. L'ultima sfida giocata al Tardini, il 12 luglio scorso, terminò 2-2: reti di Danilo, Soriano, Kurtic e Inglese nel finale. 

Appuntamento dunque a domani sera per un derby emiliano che già potrebbe dire tanto per le ambizioni delle due squadre. Riscatto, la parole d'or

Ultima modifica il Domenica, 27 Settembre 2020 19:57
Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000cuorirossoblu ha scritto per Numero-Diez, Mondoprimavera e Jzsportnews. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato e Vocegiallorossa. Ha partecipato al Workshop di Giornalismo Sportivo, che ha visto come docenti Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca di raccontare il lato romantico dello sport.