La Gazzetta dello Sport - Dalla via Emilia al… Midwest; Saputo-Krause: che derby Bologna FC

La Gazzetta dello Sport - Dalla via Emilia al… Midwest; Saputo-Krause: che derby

Scritto da  Set 28, 2020

Non potevano disputare un derby negli States, visto che Impact e Des Moines partecipano a due categorie diverse, così Joey Saputo e Kyle Krause hanno deciso di sfidarsi sulla Via Emilia. Tanti i punti in comune tra i due multi miliardari, a partire dalle origini siciliane, a finire con le due squadre in loro possesso per ora a quota 0 punti in questa Serie A. Ma stasera Saputo seguirà la partita dal Canada mente Kyle sarà in tribuna al Dall’Ara.

Joey non viene in Italia da prima dell’inizio del lockdown, anche perché l’isolamento fiduciario l’obbligherebbe a due settimane senza poter uscire dalla camera di albergo. Così guida i suoi da Montreal, ribadisce il concetto «il mio sogno è andare in Europa» e traccia l’obbiettivo stagionale da raggiungere a quei 52 punti che significherebbero il miglior risultato felsineo degli ultimi 20 anni. 110 milioni già spesi dal patron rossoblù per il parco giocatori, 70 in arrivo per il restyling dello stadio, oltre all’acquisto del centro sportivo e l’organizzazione di un impianto temporaneo per il periodo di lavori al Dall’Ara.

Krause al Dall’Ara ci sarà, è in Italia da diverso tempo dopo aver ultimato l’acquisto del società ducale. L’imprenditore dell’Iowa ha tenuto per tutta la settimana riunioni a Colecchio per allestire una squadra capace come minimo di raggiungere una salvezza. Per acquistare il Parma ha versato 65 milioni di euro, e altri arriveranno per aggiustare la rosa. Intanto ha dichiarato di aver messo la firma sul primo acquisto, Lautaro Valenti. Krause sprizza il tipico entusiasmo del debuttante da tutti i pori e a Parma, la città segue l’avvenire con la passione di chi è stato abituato negli ultimi anni a sano realismo.

 

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.