Joey Saputo Joey Saputo bolognafc.it

Il Resto del Carlino - Saputo, 80 milioni di buoni motivi per tornare a Bologna

Scritto da  Ott 15, 2020

Joey Saputo è intenzionato a tornare in Italia, a Bologna. Il motivo, secondo quanto scritto da M. Giordano de "il Resto del Carlino", sarebbe per l'assemblea dei soci, fissata a lunedì. La riunione toglierà il velo sui conti, dove Saputo sarebbe chiamato a programmare finanziamenti in conto capitale di circa 20 milioni, nell'arco della stagione, a fronte di un bilancio che conterà per i felsinei circa 45 milioni di rosso. 

Non solo l'assemblea dei soci: tra i motivi per cui il "pres" vuole tornare c'è anche il restyling dello stadio. Martedì, la Giunta comunale dichiarerà la pubblica utilità sul progetto di restyling del Dall'Ara, nel quale l'azionista canadese sarà chiamato a impegnarsi per altri 20 milioni a titolo personale, per 40 nei panni di garante nei confronti del Credito Sportivo e degli istituti di credito, che finanzieranno il mutuo di 40 milioni alla società Bologna Stadio.

80 milioni di motivi, quindi, per la quale Joey Saputo e intenzionato a sfidare il Covid e tornare a Bologna, nella quale manca da febbraio. A bloccarlo è la legge anti-Covid, perché in Canada chi rientra dall'estero è obbligato alla quarantena. Ma il magnate canadese è intenzionato intenzionato a tornare e così deve essere, considerata la cifra sul piatto che condizionerà pure le prospettive dei prossimi quattro anni. Per questo, Saputo sarebbe in contatto con le istituzioni canadesi per cercare di evitare l'isolamento di 14 giorni al ritorno in patria. 

Il patron del Bologna non vorrebbe mancare neanche alla sfida con il Sassuolo, nella quale la sua squadra è chiamata a rialzarsi dopo il KO a Benevento. Ma gli appuntamento non finiscono qui per Saputo, che vorrebbe essere presente anche nella trattativa in corso tra Bigon, Unipol e il mondo cooperativo, per il discorso partnership per il nuovo impianto sportivo, che sorgerà in Fiera o al Caab, consentendo la squadra di rimanere in città una volta che il Dall'Ara chiuderà i battenti per il restyling. 

Non è escluso che con lui arrivi pure la famiglia, compreso il padre Lino. Tutto questo a meno che le nuove restrizioni anti-Covid non lo costringano a presenziare in videoconferenza. I tempi sono ristretti e, nelle prossime ore, il patron Saputo sarà in grado di far sapere se presenzierà a Bologna già dal fine settimana. Intanto fa scaldare i motori del suo aereo privato: questione di urgenza e sicurezza, in tempi di Covid.

 

Matteo Linarello

Studio Scienze della Comunicazione, gioco a baseball da quando ero “cinno” e possiedo una fede multi-sportiva legata alla mia città: Bologna.
Mi piace lo sport in tutte le sue angolazioni: vederlo, praticarlo e raccontarlo.