Thomas Manfredini Thomas Manfredini repstatic.it

EX DI TURNO - Thomas Manfredini su Bologna-Sassuolo: "Derby combattuto. Orsolini? Ho fiducia in lui"

Scritto da  Ott 17, 2020

La quarta giornata di campionato vedrà di scena il derby emiliano tra Bologna e Sassuolo. Abbiamo parlato di questa sfida e dei momenti delle due squadre con Thomas Manfredini, doppio ex di turno.

Domani è in programma Bologna-Sassuolo. Che gara si aspetta?

"Sarà una partita molto combattuta anche perché Bologna-Sassuolo è un derby molto sentito: tra le due squadre ci sono sempre state delle ottime gare, penso sarà così anche questa volta".

Le varie assenze dei rossoblù quanto incideranno sulla partita?

"Queste assenze peseranno molto, anche perché la coperta del Bologna non è molto lunga. Peserà ancora di più perché Mihajlovic non ha perso dei giocatori qualsiasi ma quattro titolari; chi sarà chiamato a sostituirli dovrà fare una grande prestazione".

Come giudica il percorso di maturazione attuato da De Zerbi con i neroverdi?

"De Zerbi sta facendo un grande percorso, sta valorizzando alla grande i suoi calciatori e i risultati in campo ne sono la dimostrazione. Sta facendo quello che ha fatto Di Francesco negli anni precedenti, forse lui sta dando un'identità migliore a questa squadra. Lui è un mister molto preparato, il futuro è tutto dalla sua parte". 

Senza Olsen toccherà a Orsolini: cosa dovrà fare Mihajlovic per rigenerarlo dopo un periodo negativo?

"Orsolini è forte, nulla da dire. Ultimamente non ha reso al massimo ma ora, senza Olsen, dovrà dare il massimo: non farà sentire la sua assenza.  Ho massima fiducia in lui".

Locatelli e Caputo quanto influenzano la manovra del Sassuolo?

"Sono fondamentali per il gioco neroverde, soprattutto Caputo che è il finalizzatore principe di una squadra che segna molto. E' perfetto negli schemi di De Zerbi; Locatelli, in questo momento, è uno dei centrocampisti più forti e completi della Serie A. Fa sempre la giocata giusta, sbaglia davvero poco".

Quali potrebbero essere i duelli chiave nel corso della sfida?

"Chi riuscirà ad avere la difesa più solida vincerà: il Bologna prende gol da troppo tempo, il Sassuolo ne fa molti, si deciderà tutto lì. Le due difese devono stare attente".

Una previsione?

"Spero in un pareggio per non far male a nessuno: sicuramente ci aspetterà una grande gara".

 

Federico Calabrese

Classe 2000, studia presso l'Università di Bologna. Prima di entrare in 1000 Cuori Rossoblu ha scritto per Mondoprimavera e Jzsportnews.com. In passato ha lavorato anche con Gazzamercato, Vocegiallorossa e Numero-Diez. Ha partecipato l'anno scorso al Workshop di Giornalismo sportivo a Bologna, che ha visto docenti come Xavier Jacobelli e Alessandro Iori. Appassionato di calcio in tutte le sue sfumature, cerca il più possibile di raccontare il lato romantico dello sport, con storie che possano far emozionare.