Bologna FC Bologna FC fonte immagine: bolognafc.it

Bologna FC, approvato il bilancio per la stagione 2019/20

Scritto da  Ott 19, 2020

Quest’oggi l’Assemblea degli azionisti del Bologna FC 1909 S.p.a. si è riunito per approvare il bilancio della stagione sportiva 2019/20, chiuso lo scorso 30 giugno.

Come riportato da comunicato della società, l’esercizio della passata stagione è stato condizionato inevitabilmente dall’interruzione del campionato di Serie A e dalle conseguenze della pandemia Covid-19, pertanto è stato possibile per il Bologna chiudere il bilancio con numeri in linea con le precedenti annate.

Analizzando le voci del bilancio, approvato quest’oggi, salta immediatamente all’occhio la diminuzione dei ricavi operativi della stagione, scesi da 70 a 55 milioni. Questo per effetto di diversi fattori. Il primo è di origine prettamente formali; l’incasso dai diritti televisivi è diminuito da 44,1 milioni di euro della stagione 18/19 a 33,8, questo poiché i circa 12 milioni mancanti si riferiscono alla quota di diritti tv delle partite giocate dopo il 30 giugno, alla ripresa del campionato, e che dunque andranno contabilizzati nel prossimo bilancio.
Accanto a questa diminuzione è sopraggiunta anche quella dei ricavi da botteghino. La chiusura degli stadi al pubblico ha determinato una diminuzione dei ricavi da 5,8 a 4,5 milioni. In discesa anche i ricavi da attività commerciale, che registrano un -0,3 milioni.

Notizie positive giungono invece dall’attività di player trading. Le plusvalenze derivante dalla compravendita dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori registra un incremento di circa 2 milioni, passando da 15,2 a 17,2 milioni di euro di plusvalenze ricavate dunque da queste operazioni.

I costi salariali scendono invece di circa 9,5 milioni di euro, in virtù della rinuncia da parte di dirigenti, staff tecnico e calciatori ad una intera mensilità: il costo totale passa dunque da 58 milioni a 48,5.

Pertanto, conclude il riassunto dei numeri, il margine operativo lordo ammonta a 0,5 milioni, rispetto ai 3,7 del precedente esercizio; il margine operativo netto, dopo aver registrato ammortamenti per 37,2 milioni di euro, è negativo per 36,7. La perdita netta è dunque di 39,4 milioni, mentre per il bilancio 18/19 era stata di 21,7 milioni di euro.

Il comunicato della società rossoblù snocciola tutti i numeri. I diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori ammontano a 80,8 milioni, dopo ammortamenti per 32,5 milioni di euro, mentre lo scorso anno erano 76,9.

Il patrimonio netto della società risulta pari a 30,1 milioni, mentre la posizione finanziaria netta è negativa per 4,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto all’esercizio precedente in cui registrava un -13,4 milioni.

La stessa Assemblea dei Soci ha deliberato che la perdita venga coperta con l’utilizzo delle riserve.

Contestualmente alla presentazione ed approvazione del bilancio del Bologna FC 1909 S.p.A., all’Assemblea è stato sottoposto il bilancio consolidato delle controllate BFC Real Estate Srl e Bologna Stadio S.p.A.; questo bilancio presenta una perdita di 39,5 milioni ed un patrimonio netto di 30 milioni di euro.

L’Assemblea si è poi occupata del rinnovo del Consiglio d’Amministrazione per il prossimo triennio, nel quale sono stati nominati: Joey Saputo (Presidente), Claudio Fenucci, Joe Marsili e Anthony Rizza (Consiglieri). Sono stati nominati i componenti anche del Collegio Sindacale: Francesco Catenacci (Presidente), Renato Santini e Massimo Tamburini (Sindaci).

Il Consiglio d’Amministrazione, rinnovato, ha anche confermato le deleghe al Presidente Joey Saputo e a Claudio Fenucci in qualità di Amministratore Delegato.

 

Fonte: bolognafc.it

Stefano Francesco Utzeri

Studio Giornalismo all'Università di Parma inseguendo il mio sogno: raccontare lo sport e i suoi protagonisti. Nativo digitale sedotto dai Beatles e Marty McFly.